Ultimissime Juve 6 ottobre: ecco la lista Champions, le novità su Juve-Napoli

© foto www.imagephotoagency.it

Ultimissime Juve LIVE, tutte le notizie del giorno in tempo reale. Ultima ora del giorno 6 ottobre 2020

Ultimissime Juve, le notizie del giorno: 6 ottobre 2020

Rizzoli sbugiarda Pecoraro: cos’ha detto l’ex arbitro su Inter-Juve

Ore 23.00 – Durante lo show televisivo Le Iene, Filippo Roma ha chiesto spiegazioni al designatore degli arbitri di Serie A Nicola Rizzoli riguardo al file Inter-Juve dell’aprile 2018. Rizzoli ha negato le circostanze riferite da Pecoraro, ecco le sue parole. «Non è scomparso nulla, non c’è nulla da nascondere. A Pecoraro è arrivato il video, è quello che è arrivato a tutti, nel senso le telecamere normali, le immagini normali, quella evidentemente non è una situazione da VAR».

Inter-Juve 2018: parla Gavillucci

Ore 22.30 – Claudio Gavillucci, ex arbitro di calcio della Serie A, ha parlato ai microfoni della trasmissione televisiva Le Iene riguardo al caso dei file di Inter-Juve: «La registrazione audio-video del VAR parte dal momento in cui c’è il calcio d’inizio» Le parole di Gavillucci smentiscono, però, quanto riferito dal designatore degli arbitri di Serie A Nicola Rizzoli, che invece sosteneva che «l’audio-registrazione dell’intera partita è una cosa che non esiste, cioè non c’è proprio, non viene fatta».

Roberto Testi (Asl Torino): «Mai pensato di intervenire come a Napoli»

Ore 21.00 – Il dottor Roberto Testi, responsabile del Dipartimento di Prevenzione della Asl di Torino, ha parlato al Corriere di Torino della situazione relativa a Juve-Napoli. Le sue dichiarazioni. «Juventus e Torino applicano il protocollo Covid di Figc e ministero della Salute in modo ineccepibile. Non abbiamo mai pensato di intervenire come fatto dalla Asl di Napoli. Posso immaginare che abbia preso quella decisione perché immaginava che la società Napoli non avesse applicato al meglio i protocolli sanitari nazionali. Certo, se ci trovassimo con venti calciatori positivi, qualche dubbio verrebbe anche a noi. La Asl è un soggetto controllore e, in quella circostanza, ci chiederemmo che cosa non ha funzionato e se l’isolamento è stato rispettato. Ma finora non c’è stato alcun bisogno di prendere provvedimenti».

Pecoraro ribadisce: «Quel file di Inter-Juve di Orsato è sparito»

Ore 20.30 – L’ex procuratore della FIGC, Giuseppe Pecoraro, ha rilasciato un’intervista a Le Iene, tornando a parlare così di Inter-Juve dell’aprile 2018. Le sue parole. «Quel file su Inter-Juve di Orsato è sparito. Riguarda un errore gravissimo che ha condizionato un campionato. La Lega disse che non l’avevano, che non c’era l’audio. Penso che Var e arbitro abbiano parlato. Che cosa si siano detti, questo non lo sappiamo. La risposta più semplice è che non me l’abbiano voluto dare, perché mi danno l’audio degli altri episodi e non mi danno questo, quando a me interessava soltanto quell’episodio lì».

Juve-Napoli, il Giudice Sportivo non decide: «Sub iudice»

Ore 19.00 – Nessun provvedimento preso per Juve-Napoli, gara non disputata per la mancata presenza della squadra partenopea, da parte del Giudice Sportivo. Confermata per tanto la richiesta di supplemento di indagine in merito alla non partenza del Napoli alla volta di Torino. La partita quindi, per il momento, resta congelata in attesa di un verdetto definitivo.

Lista Champions Juve: fuori Khedira, Pirlo inserisce Frabotta

Ore 16.30 – La Juventus ha ufficializzato l’elenco dei 23 giocatori inseriti nella lista A per la fase a gironi della Champions League. Pirlo fa fuori Khedira, al suo posto c’è Gianluca Frabotta, già schierato nelle partite con Sampdoria e Roma.

1 Szczesny

3 Chiellini

4 de Ligt

5 Arthur

7 Ronaldo

8 Ramsey

9 Morata

10 Dybala

12 Alex Sandro

13 Danilo

14 McKennie

16 Cuadrado

19 Bonucci

22 Chiesa

25 Rabiot

28 Demiral

30 Bentancur

31 Pinsoglio

33 Bernardeschi

38 Frabotta

39 Portanova

44 Kulusevski

77 Buffon

Mancini: «Bonucci e Chiellini forse qui domani. Chiesa ottimo, può migliorare»

Ore 15.30 – Conferenza stampa alla vigilia di ItaliaMoldova per Roberto Mancini. Il c.t. fra le altre cose ha parlato di Bonucci e Chiellini, ancora a Torino, e del nuovo acquisto bianconero Federico Chiesa. Ecco le sue parole.

GLI JUVENTINI – «Non ci sono grandi problemi, i giocatori della Juventus arriveranno probabilmente mercoledì».

CHIESA – «Per noi è un giocatore importante, lo era prima che era della Fiorentina, lo è anche adesso che è della Juventus. È ottimo, può migliorare».

MINISTRO SPERANZA – «Io non so se può fare male o meno. Bisogna pensare quando si parla, ogni tanto. Per tutti gli italiani lo sport è un diritto, come la scuola. Non è una cosa data così, abbiamo diritto a tutto questo. È una priorità importante, lo sport in Italia è praticato da milioni di italiani, a tutti i livelli».

Preziosi: «ASL sollecitata dal Napoli? Lo hanno capito tutti»

Ore 13.00 – Enrico Preziosi, presidente del Genoa, ha parlato ai microfoni di Tiki Taka della situazione relativa a Juve Napoli. Ecco le sue parole sul comportamento degli azzurri e della ASL di Napoli.

«Può essere il segreto di Pulcinella, tutti quanti forse hanno capito che l’ASL sia stata sollecitata. Però quando qualcuno che è sopra di te dice che non puoi fare una cosa, non puoi farla. Io non l’ho contattata. Quello che è successo al Napoli fa capire che nonostante ci fosse un protocollo chiaro e accettato da tutti c’è un ente superiore che si chiama ASL che può decidere per la società».

Juve Napoli, la Procura Federale ha aperto un fascicolo: le ultime

Ore 11.10 – Il Giudice Sportivo ha chiesto un supplemento d’indagine per decidere in merito a Juve Napoli. Parallelamente la Procura Federale ha aperto un fascicolo per capire cosa sia successo con la Asl. La questione più spinosa sembra essere quella del ritorno a casa dopo la comunicazione della Asl di doversi sottoporre ad isolamento fiduciario. La procura vorrebbe capire se il Napoli abbia ottenuto il permesso di tornare a casa.

Girelli in gol nelle prime 4 giornate: è l’unica a riuscirci

Ore 10.40 – A sbloccare il match tra Milan e Juventus Women a San Siro ci ha pensato Cristiana Girelli. Per la giocatrice si tratta di un gol importante: è andata a segno nelle prime 4 giornate di campionato. Come sottolinea Optapaolo: «Cristiana Girelli è l’unica calciatrice di questo campionato di Serie A femminile ad essere andata a segno in ognuna delle prime 4 giornate».

Spadafora: «Non facciamo confusione nei protocolli, sono chiari»

Ore 09.00Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, parla della situazione relativa a Juve Napoli: «Non si deve fare confusione nell’interpretazione dei protocolli, che sono chiari e stabiliscono responsabilità precise. Il rinvio? Sarebbe stato meglio trovare una soluzione condivisa, non è stato un grande spettacolo».

Rosa Juve più giovane: dai 29 anni ai 27 di media

Ore 08.30 – Nuovo tecnico, nuovo corso della storia della Juve. Con l’arrivo di Andrea Pirlo, allenatore giovane e alla prima esperienza in panchina, anche la squadra ha subito un “lifting”. Higuain e Matuidi hanno risolto il loro contratto, Pjanic e Douglas Costa sono partiti. Sono arrivati Arthur, 24 anni, Kulusevski, 20 anni, McKennie, 22, Chiesa, 22 e Morata, 27. Come analizza La Gazzetta dello Sport, la rosa è passata dai 29 anni abbondanti di media ai 27 attuali. Un dato in media con i top club europei.

LEGGI ANCHE: Rassegna stampa Juve: prime pagine quotidiani sportivi – 6 ottobre 2020

Condividi