Connettiti con noi

Hanno Detto

Under 23 e riforme: Arrivabene spiega il progetto Juve. Cosa ha detto

Pubblicato

su

Under 23 e riforme: Arrivabene spiega il progetto Juve. Cosa ha detto questa mattina l’ad bianconero

Ospite al forum Il Calcio che l’Italia si merita, organizzato dal Corriere dello Sport, ha parlato l’ad Maurizio Arrivabene.

Le sue dichiarazioni sulla Juventus U23 e non solo.

RIFORME E UNDER 23 – «Parlavamo delle giovanili, ma la federazione una riforma l’ha fatta. Se oggi giochiamo con un Under 23 è per la riforma voluta dalla federazione. Dobbiamo guardare gli altri come ha detto Capello. Avere dei riferimenti, per capire con umiltà. Se ci chiedessimo chi ha inventato la ruota probabilmente nessuno lo sa, ma è una cosa che ha aiutato la società a evolversi. Dobbiamo imparare non solo da quello che succede in Italia, ma anche da quello che succede all’estero. Ovvio che ci si scontra con la competitività del campionato. Una squadra fa investimenti perché deve vincere e si crea un circolo vizioso. L’intrattenimento che dobbiamo offrire può dare le basi per vendere il prodotto calcio Italia, dando una solidità che forse ci rende meno schiavi del raggiungimento obbligato del risultato. Secondo me per raggiungere lo scopo è di fondamentale importanza tra chi è il regolatore dello sport e chi ne è l’aspetto commerciale: trovare il giusto compromesso, evitare degli scontri è l’inizio di una soluzione che può andare bene per tutti. La Serie A sostiene il calcio italiano con il business che crea. Credo che un trovarsi e ragionare insieme serva assolutamente al calcio. Questo è ciò che vorrei dire e in cui credo».

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI INTEGRALI DI ARRIVABENE