La rinascita di Zanimacchia: crescita e cambio di passo con la Juventus U23

zanimacchia
© foto www.imagephotoagency.it

Zanimacchia Juventus U23: la rinascita dell’attaccante classe ’98, che ha intrapreso un importante percorso di crescita

Un lampo, nel secondo tempo di Alessandria Juventus U23, ha illuminato di un bagliore speciale la notte del Moccagatta. L’1-0 di Chiarello è stato agguantato dal guizzo di Luca Zanimacchia, ancora decisivo, ancora una volta presente nel momento più delicato della partita. Da titolare nella scorsa stagione a riserva nella prima parte di quest’anno: il fantasista ha saputo attendere il suo momento, dimostrando in queste ultime partite di essere tra i giocatori più in forma di questa Juventus U23.

«Voglio utilizzare i giocatori quando stanno meglio. Zanimacchia ha lavorato con grande personalità e sta vivendo un momento positivo. A Como ha fatto l’assist, oggi il gol». Così Fabio Pecchia in conferenza stampa post partita, ad esaltare il periodo di forma vissuto dal suo attaccante. Lavoro, sacrificio, tenacia: tre caratteristiche che hanno accompagnato Zanimacchia in questo percorso da inizio stagione.

Zanimacchia Juventus U23: la crescita dell’attaccante classe ’98

«Bisogna sempre cercare di stare sul pezzo e farsi trovare pronto. Sono contento di aver contribuito, voglio sempre di più da me stesso e continuare su questa strada. Ho l’obiettivo di migliorarmi, fare il meglio possibile e cercare di far gol». E il classe ’98 ha saputo rinascere dopo le difficoltà riscontrate nella prima parte dell’anno, contribuendo a suon di gol e prestazioni alla causa bianconera. Non solo, perché sono anche le caratteristiche di gioco ad essere cambiate sul rettangolo verde.

Uno Zanimacchia propenso maggiormente alla fase offensiva nella Primavera del Genoa, nel tridente insieme a Salcedo e Micovschi, ha lasciato spazio ad un calciatore più maturo e disposto meglio in campo. Maggiori responsabilità, ma anche un senso della posizione diverso, impreziosito da un lavoro ‘sporco’ ad aiutare il centrocampo in fase di non possesso. Una crescita che ora necessita di continuità per il percorso di un giovane in cerca di consacrazione.