Zauli: «Partita insidiosa. Mesi decisivi per toglierci soddisfazioni» – VIDEO

Zauli: «Partita insidiosa. Sono mesi decisivi per toglierci delle soddisfazioni». Le parole del tecnico della Juve Primavera

(dal nostro inviato) – Lamberto Zauli, tecnico della Juve Primavera, ha parlato dopo la vittoria contro il Pescara.

PARTITA – «È stata una partita molto difficile, così come tutte quelle in questo momento del campionato. Ogni squadra ha i propri obiettivi. Oggi il Pescara ha mostrato le proprie qualità, mettendoci in difficoltà in vari frangenti. Nelle ultime partite aveva perso con il Genoa negli ultimi minuti e contro l’Atalanta di cui conosciamo il valore. Era una partita piena di insidie che siamo stati bravi a sbloccare, meno nella gestione e nel chiuderla quando ne abbiamo avuto l’occasione. Spesso quando succede questo ogni minima palla può farti scivolare la vittoria. Così non è stato e ne siamo contenti. Ritorniamo alla vittoria dopo la Coppa Italia, ora abbiamo una settimana per preparare il Sassuolo».

INFORTUNI – «È difficile, ma la gratificazione è che chiunque entra in campo dà il massimo. Per noi è un traguardo far giocare tanti ragazzi e se la squadra intanto cresce è una soddisfazione doppia. Abbiamo tanti infortunati e stiamo giocando ogni tre giorni con le Nazionali di mezzo. La fatica inizia ad accumularsi e l’infortunio è dietro l’angolo. Noi cercheremo di gestire i carichi in allenamento».

ELIMINAZIONE COPPA – «Ci siamo confrontati, il morale era giù ma la squadra è uscita lottando. Siamo stati bravi ad affrontare una partita e a vincerla. Ora ci rimetteremo a posto a partire da domani. Tante cose vanno migliorare».

CRESCITA – «Noi oggi siamo soddisfatti. È un gruppo nuovo, oggi avevamo sei 2002 in campo da titolari. I ragazzi stanno crescendo, ogni partita la affrontiamo cercando di vincere. Da ottobre giochiamo spesso in infrasettimanale e l’unica sconfitta è quella di Empoli. I ragazzi si sono migliorati partita dopo partita e allenamento dopo allenamento. Tra due settimane abbiamo questa bella esperienza in Youth League e cercheremo di arrivarci nel modo migliore possibile. Sono mesi decisivi per provare a togliersi delle soddisfazioni».

REAL MADRID – «Qualcuno probabilmente rientra. Vedremo più avanti, dobbiamo anche valutare i ragazzi».

BARRENECHEA – «Ha qualità fisiche e tecniche su cui puntiamo molto. Si sta inserendo in gruppo già avviato e non è mai semplice. Ogni partita ha sempre minutaggio più ampio. Tra un po’ potrà essere a disposizione dall’inizio».

NTENDA – «È caduto male e ha messo male la spalla. Mi auguro non sia niente. È un ragazzo che si sta inserendo bene, ha qualità e forza».

SEKULOV – «Che avesse qualità si vedeva da subito. Sta cambiando anche ruolo: ha sempre giocato da mezzala ma io lo vedo più davanti perché vicino alla porta è bravo. È un ragazzo umile che ascolta, si sta migliorando giorno dopo giorno».

TONGYA – «Dà un’intensità da trequartista che mi piace, ma può giocare anche in mezzo al campo. Per lui è un’occasione per provare un altro ruolo in vista del calcio dei grandi. Ho preferito lui lì perché Barrenechea è arrivato da poco. È un ragazzo con qualità che può ricoprire più ruoli».

View this post on Instagram

Zona mista post #JuvePescara #Primavera ⚽️

A post shared by JuventusNews24 (@juventusnews24com) on

Condividi