Connettiti con noi

Juventus U23

Aké oro della Juventus U23: maturazione totale con Zauli

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Marley Aké si è preso la Juventus U23: doppietta decisiva contro il Fiorenzuola per l’esterno ex Marsiglia

Due facce della medaglia che spesso non combaciano, ma unirle è virtù di pochi. Marley Aké ha cancellato un deludente primo tempo contro il Fiorenzuola cambiando il copione dell’incontro nella ripresa: due gol di un’altra categoria, difficili da riammirare in Serie C. Ciò che colpisce e stupisce è la semplicità con la quale il classe 2001 ha estratto dal cilindro i due eurogol: dribbling e destro al sette prima, dribbling e sinistro all’angolino poi. «È il risultato della perseveranza e del lavoro» ha dichiarato Aké dopo la partita in conferenza stampa.

E la sua crescita è sotto gli occhi di tutti quest’anno. 15 presenze tra campionato e Coppa Italia: 4 gol (miglior marcatore insieme a Sekulov) e 3 assist. È arrivato a gennaio 2021 dal Marsiglia, con un bagaglio di esperienza in Ligue 1 e Champions League. Ma si è subito messo a disposizione, accettando i primi mesi di ambientamento tra campo e panchina con intelligenza. L’obiettivo era sempre lo stesso: migliorare.

«Mi sento molto più forte, per questo sono venuto alla Juve. Il mio obiettivo, se non funziona, non è servito a niente»: idee chiare da parte di Marley. Lo dicono anche i numeri: Zauli quest’anno lo ha utilizzato in più ruoli, dall’esterno d’attacco (il suo abito ideale) al terzino. Contro il Fiorenzuola il tecnico dell’Under 23 ha telecomandato alcune sue giocate nel primo tempo, con Aké che ha sbagliato diverse scelte di passaggio. Nel secondo tempo, nella fascia vicino alla sua panchina, ha potuto ammirare da vicino i suoi gol. Ma cos’è scattato nella sua testa dopo l’intervallo? Lo dice Zauli: «Ci siamo detti che loro erano abbastanza bassi, che doveva stare più largo per sfruttare l’ampiezza. Poi i due gol sono arrivati quando è venuto dentro palla al piede».

SCOPRI TUTTI I TALENTI DEL SETTORE GIOVANILE DELLA JUVENTUS