Connettiti con noi

News

Allegri, il bis è servito. Dal Trap a Lippi: i grandi ritorni sulla panchina della Juve

Pubblicato

su

Max Allegri torna sulla panchina della Juve e dà via all’esperienza bis. Come sono andati in passato i grandi ritorni?

Max Allegri è tornato. Dopo due anni lontano dalla Juve, nei quali sulla panchina bianconera hanno sostato Sarri e Pirlo, il livornese si è ripreso quel posto che era stato suo per ben cinque anni. Un corso lungo nel quale ha vinto tanto: cinque scudetti, quattro Coppe Italia, due Supercoppe e due finali di Champions raggiunte. Le ambizioni, ora, sono alte e le aspettative altrettanto. Mentre c’è chi dice che “la minestra riscaldata non è buona”, altri, invece, pensano che il suo ritorno sia la cosa migliore per la Juve. Quello di Allegri, però, non è il primo grande ritorno sulla panchina bianconera. In passato, infatti, altri tecnici hanno fatto lo stesso percorso.

I grandi ritorni

Il primo a tornare sulla panchina della Juve è Teobaldo Depretini, che dal 1957 torna poi in bianconero dal 1958 al 1959.

Più noto sicuramente Carlo Parola. Il tecnico guida il club dal 1959 al 1961, vincendo due scudetti e due Coppe Italia. Dopo la separazione di qualche mese, torna in bianconero dal 1961 al 1962 ma la seconda esperienza va malissimo: 12esimo posto in campionato, mai posizionamento peggiore. Il secondo ritorno in bianconero, dal 1974 al 1976, si conclude con uno scudetto.

Uno dei ritorni più noti è senz’altro quello di Giovanni Trapattoni, che guida prima la Juve dal 1976 al 1986, per ben 10 anni, e poi dal 1991 al 1994. Nella sua prima esperienza bianconera vince 6 scudetti, 2 Coppe Italia, 1 Coppa UEFA, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa UEFA, una Coppa dei Campioni (quella del 1985) e una Coppa Intercontinentale. Tantissimi, dunque, i trionfi in quel “decennio d’oro”. Nel secondo ciclo “solo” una vittoria, quella in Coppa UEFA nel 1993. La sua avventura si conclude con tante critiche per un’idea di calcio ritenuta ormai troppo vecchia. Tra i suoi successi, però, l’esordio di Alex Del Piero.

Ultimo ritorno quello di Marcello Lippi, che guida la Juve dal 1994 al 1999 e poi dal 2001 al 2004.  Entrambe si rivelano esperienze vincenti per il tecnico di Viareggio, che nel primo ciclo vince 3 scudetti, una Coppa Italia, 2 Supercoppe, una Champions League, una Coppa Intercontinentale, una Supercoppa Uefa. Nel secondo ciclo arrivano 2 scudetti e 2 Supercoppe.

Ora tocca a Max

Successi alterni, dunque, per chi è tornato sulla panchina bianconera per la seconda volta. I paragoni con il passato, è chiaro, ci saranno sempre. Allegri, però, vuole costruire una nuova Juve e vincere ancora. Parola, dunque, al campo.

Continua a leggere
Advertisement