Apolloni: «Ci sono tutte le premesse per riprendere, giusti i cinque cambi»

© foto www.imagephotoagency.it

Luigi Apolloni, ex calciatore, ha parlato di vari fattori relativi alla ripresa del campionato di Serie A tra cui i cambi e l’alta temperatura

L’ex calciatore Luigi Apolloni è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva per parlare di alcuni temi legati alla ripresa del campionato.

ORARI CALDI – «Al Mondiale ’94 era caldissimo, andammo incontro a difficoltà naturali. C’erano orari che non permettevano di essere al meglio fisicamente come sarebbe stato se invece fosse stato più fresco. L’importante era iniziare e riprendere il campionato. Ora la cosa fondamentale è stata trovare la possibilità di dare nuovamente il via alla macchina del pallone, poi ci sta che ci sia qualche fattore problematico. Penso che sia ancora presto per tornare a parlare di normalità, specie senza pubblico, ma tant’è».

CINQUE SOSTITUZIONI – «Mi pare la soluzione più adatta, su una rosa di 25 giocatori c’è più possibilità per tutti di giocare. In più con l’estate e le partite ravvicinate è un’opportunità importante per gli allenatori. A livello muscolare sarà uno stress notevole e qualche guaio fisico è da mettere in conto».

RIPRESA – «Ci sono tutte le premesse per riprendere da dove si era interrotto. Si lavora sull’aspetto fisico e atletico per avere le condizioni migliori. A livello tattico andranno ripristinate alcune cose».

LOTTA SCUDETTO – «Avere la rosa ampia dà più vantaggi e si può fare un turnover meno rischioso. La Juve appare in vantaggio da quel punto di vista, ma spero che Lazio e Inter diano comunque battaglia per arricchire questo finale di stagione affinché ci sia in ogni caso emozione per questa conclusione di campionato».

Condividi