Aumento di capitale Juve: il piano per uscire dalla tensione finanziaria

Iscriviti
agnelli
© foto www.imagephotoagency.it

L’aumento di capitale previsto dalla Juve nel prospetto servirà ad uscire dalla tensione finanziaria: le novità

Nel prospetto dell’aumento di capitale da 300 milioni di euro pubblicato dalla Juve, si legge che il club si trova in «una situazione di tensione finanziaria non disponendo di capitale circolante sufficiente a far fronte al proprio fabbisogno finanziario complessivo» per i prossimi dodici mesi.

Come spiega Calcio e Finanza, la Juve spera di poter far fronte al bisogno finanziario proprio attraverso l’aumento di capitale. Nel caso di buon esito dell’operazione, «circa la metà dei proventi netti dell’aumento di capitale sarà destinata a rimborsare debiti o finanziare impegni già assunti o che saranno assunti nei prossimi dodici mesi».

La parte residua dell’aumento di capitale «Sarà destinata a finanziare le ulteriori azioni previste dal Piano di Sviluppo».

Condividi