Beltrame a RBN: «Per Rugani critiche eccessive, i tifosi…»

beltrame
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Beltrame, centrocampista offensivo del Den Bosch, parla di Ajax-Juve. Le parole dell’ex bianconero

Intervistato da Radio Bianconera nel corso di Bordocampo, Stefano Beltrame ha parlato della sua esperienza in Olanda nel Den Bosch e dell’imminente match tra Ajax e Juventus.

OLANDA – «Qua si sta benissimo. È il mio terzo anno in Olanda, il secondo al Den Bosch. Anche fuori dal rettangolo verde è un altro mondo e ne posso solo parlare bene. Tutti girano in bici, anche con la pioggia. Si usano i mezzi e non la macchina. C’è tanto ordine e poco traffico, molto diverso da Torino».

RUGANI – «È un grande difensore centrale, quello che mi colpì in Primavera è la sua applicazione al lavoro e la sua determinazione. Può dimostrare a tutti il bel difensore che è. È una partita veramente delicata e u po’ di pressione ci potrà essere, ma se il mister l’ha scelto com sostituto al posto di Chiellini significa che nutre grande fiducia. Daniele deve solo andare in campo e giocare tranquillo. Le critiche? Secondo me eccessive, lui è un ’94. Non ha mai avuto continuità perché davanti ai più forti difensori del mondo. Ma lui ha sempre fatto il suo, i tifosi dovrebbero incitarlo di più».

AJAX – «Parlare di Ajax in Olanda è come parlare di Juve in Italia. Non sarà una partita facile ma la Juve è più forte e deve fare il suo. Sarò allo stadio a vederla».

SECONDE SQUADRE – «Qui è un progetto che funziona bene. I loro campioncini se li tengono in casa e fanno una Serie B. Si allenano spesso con la prima squadra. Il progetto che ha fatto la Juve io lo sposo in pieno: era ora».

FUTURO – «Il mio sogno è quello di tornare in bianconero. Quest’anno avremmo i playoff per provare a salire in Eredivisie. Sogno di fare il grande passo per arrivare in Serie A. Ma se andremo su vorrei rimanere qui».