Beltrame, confessione di spogliatoio: «Pecchia me l’ha sempre detto…»

pecchia
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Beltrame, ex attaccante della Juventus U23, ha parlato di Fabio Pecchia nell’intervista in esclusiva a Juventus News 24

Sei mesi con la Juventus U23 per Stefano Beltrame, prima dell’addio a gennaio direzione Bulgaria. L’attaccante classe ’93 ha descritto il suo rapporto con l’allenatore, Fabio Pecchia, parlando così della sua parentesi nella Seconda squadra bianconera. LEGGI L’INTERVISTA ESCLUSIVA INTEGRALE

«Pecchia aveva grandissima fiducia in me. Me l’ha sempre detto che il suo dispiacere più grande è stato allenarmi ma non allenarmi, visto che non ha mai avuto il vero me a disposizione. In estate un risentimento muscolare mi ha tenuto fermo, al rientro ho avuto quel problema al cuore che mi ha costretto a stare fuori tre mesi, per cui effettivamente Pecchia non mi ha avuto a disposizione al 100%. La mia forma fisica al rientro non era ottimale, quindi il mio dispiacere è stato quello di non aver lasciato la mia impronta decisiva come tutti si aspettavano e come mi aspettavo io. In questi mesi, però, la squadra è cresciuta molto a livello mentale: prima le cose venivano prese con più superficialità, ma io a 26 anni posso darti una mano visto il mio maggiore bagaglio di esperienza però mi devi ascoltare. Avevamo parlato con la Juve, e l’idea era quella di mettere a disposizione dell’Under 23 un giocatore di esperienza, non vecchio, come potevo essere io perché i tre anni in Olanda mi hanno fatto crescere tantissimo. Posso aver aiutato la squadra a livello di mentalità, nella cura del dettaglio e dei particolari».