Connettiti con noi

Hanno Detto

Bernardeschi: «Rinnovo? Aperti al dialogo. La mia volontà è chiara»

Pubblicato

su

Bernardeschi: «Rinnovo? Io e il mio agente siamo aperti al dialogo con la dirigenza della Juve. La mia volontà è chiara»

Federico Bernardeschi ha rilasciato una lunga intervista a DAZN. Di seguito tutte le dichiarazioni dell’esterno della Juventus.

JUVENTUS – «Ho passato molti momenti difficili anche qui alla Juve, ma non rimpiango assolutamente niente. Questi momenti mi sono serviti tantissimo perché mi hanno fatto crescere. La mia carriera è sempre stata un continuo salire, ma per forza di cose nella vita ci sono anche delle flessioni: è in occasioni simili che bisogna farsi delle domande, riflettere su dove si è sbagliato, su dove hanno sbagliato gli altri, su cosa si può migliorare in noi stessi per fare ancora di più e risalire. E quando risali, è 100 volte più bello».

RINNOVO – «Siamo aperti al dialogo e il mio agente si vedrà con la Juve: la voglia di restare qua c’è, poi ovviamente le cose si fanno in due. Come in un matrimonio… C’è una tradizione nello spogliatoio per cui chi rinnova, paga la cena a tutta la squadra. Se così sarà, sarò ben felice di pagarla»

2021 – «Con la vittoria a Euro 2020 ho chiuso un cerchio e credo di essere risalito definitivamente. Il 2021 è stato un anno meraviglioso: ho vinto la Supercoppa italiana e la Coppa Italia con la Juve, l’Europeo con l’Italia, è nata mia figlia (Lena, ndr), abbiamo comprato casa e ci siamo sposati (con Veronica Ciardi, ndr). Non ho nulla di cui lamentarmi. Elencando queste cinque cose può sembrare un anno pazzesco, ma in realtà ci sono stati pure tanti momenti difficili che ho imparato ad amare. Penso che il 2021 sia stato l’anno dell’equilibrio per me».

MONDIALI – «Dobbiamo fare il nostro lavoro e per riuscirci abbiamo bisogno di tutti gli italiani al nostro fianco come è successo quest’estate. Al Mondiale dobbiamo assolutamente andarci».

FAMIGLIA E LIQUIRIZIA – «Quando sono a casa non parlo di calcio, non uso il cellulare e, adesso che sono orgogliosamente padre, dedico più tempo possibile alle mie due figlie, Deva e Lena. Cerco di dar loro tutto l’amore del mondo, ovviamente facendo anche qualche sbaglio. Ma è naturale e in realtà è anche una parte bella dell’essere genitori. Non siamo esseri perfetti: loro devono imparare ad amare anche le imperfezioni degli altri, come noi ameremo le loro. Un mio sfizio? Adoro la liquirizia. Non potete immaginare quanta ne ho mangiata da bambino! Un altro sfizio? La pasta, in particolare la mia preferita è la cacio e pepe. Sono anche bravo a cucinarla. Nel periodo del lockdown sono bravo in cucina».

News

VIDEO

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.