Connettiti con noi

News

Bonatti: «Soddisfatto dell’atteggiamento. C’è grande spirito di squadra»

Pubblicato

su

Bonatti: «Soddisfatto dell’atteggiamento. C’è grande spirito di squadra». Le dichiarazioni del tecnico della Juventus Primavera

(Marco Baridon inviato a Vinovo) – Andrea Bonatti, tecnico della Juventus Primavera, è stato intervistato da JuventusNews24.com dopo la vittoria con la Lazio.

MATCH – «Non siamo stati abbastanza cinici nelle occasioni davanti al portiere. Sia per sbloccarla all’inizio sia per chiuderla nel secondo tempo. Ma c’è un grosso dispendio di energie, siamo alla terza partita in due settimane e la Lazio non aveva avuto il turno infrasettimanale. Può avere inciso la stanchezza e aver offuscato la lucidità sotto porta. Resta lo spirito di unione di questi ragazzi che applicano con entusiasmo tutte le conoscenze che proviamo a trasferirli. Ci teniamo la prestazione positiva anche se non abbiamo concretizzato tutte le occasioni avute».

RITROVARE LA LAZIO – «Siamo stati 9 anni insieme col mister, l’ho rivisto con piacere. È stato veramente emozionante affrontare una squadra in cui sono stato per un biennio. Ancora di più per l’atteggiamento che abbiamo avuto. I ragazzi portano idee, portano uno spirito combattivo e di lealtà che è un po’ il marchio di fabbrica della Juventus».

DA GRACA – «La cosa che dà più soddisfazione è che sia tornato dalla Prima Squadra senza montarsi la testa, con l’umiltà che lo caratterizza. Dopo un esordio che per poco non riusciva a coronare con un gol, ci fa piacere ed è sintomo del fatto che tutto l’ambiente è compatto e va nella stessa direzione».

STOP – «Per me è stato un momento in cui abbiamo contribuito a trasmettere quei valori per relazioni sane e positive all’interno della squadra. E’ il primo aspetto che si può notare: indipendentemente da chi gioca c’è uno spirito di unione. E poi abbiamo portato avanti le conoscenze che abbiamo iniziato a trasferire da agosto».

NUOVI STEP DI CRESCITA E YOUTH LEAGUE – «Giocando ogni tre giorni la cosa più importante è valutare il dispendio di energie e far comprendere a tutti che possono essere protagonisti. Bisogna dare fiducia a tutti alternandoli nella formazione titolare. Siamo concentrati sulla prossima partita che è importantissima e uno scontro diretto. Cammin facendo cerchiamo di mettere dentro sempre più contenuti per essere pronti per la Youth League a cui teniamo dove sappiamo di affrontare una squadra che ha nei giovani il punto di forza».

CHIBOZO – «I tempi di recupero non saranno brevi, lo sappiamo e lo sa anche lui. Ma con questo atteggiamento dimostra di tenere alla squadra, dando un contributo affettivo, emotivo. Perdiamo un giocatore di ottima qualità, che ha avuto tanti infortuni da inizio stagione. Ma il campionato nella migliore delle ipotesi finisce a fine giugno, ci sarà tempo per rientrare ed essere protagonista con noi».

TURNOVER – «Rispetto alla formazione titolare che è scesa in campo col Sassuolo, ne ho cambiati 6 con l’Ascoli, poi altri 5 con la Lazio. Su 25 giocatori di movimento che appartengono alla Primavera, in 6 partite hanno giocato titolari in 22. Di 25, 24 hanno già esordito e hanno giocato anche altri 3 Under 17, più di così sarà complicato far ruotare i giocatori. Fa piacere perché tutti stanno dando il loro contributo ed è una grande soddisfazione perché chiunque viene chiamato in causa ha lo spirito e l’energia necessaria»

LEGGI ANCHE: Juve-Lazio Primavera 2-0: Da Graca e Barrenechea per la terza vittoria di fila

Continua a leggere
Advertisement