Bonatti: «Vittoria che ci fa alzare l’asticella per il futuro» – VIDEO

Andrea Bonatti, tecnico della Primavera, ha commentato la vittoria contro il Milan. Ecco le parole dell’allenatore bianconero

(Marco Baridon, inviato al campo Ale e Ricky di Vinovo)Andrea Bonatti, allenatore della Juventus Primavera, ha commentato la vittoria contro il Milan con il gol di Pisapia. Le sue parole.

LA GARA – «Non è stata la mia mossa a farci vincere, ma la qualità dei miei ragazzi che è molto alta, io mi fido di loro e batto fin dal 24 agosto su alcuni temi, come l’esser protagonista a gara in corso. Il mio compito è essere un buon strumento a loro servizio affinchè riescano ad esprimersi al meglio con il talento individuale che anno. Oggi è stata una vittoria molto importante perchè ci permette di tamponare il tempo a disposizione che non era così elevato e ci permette di guardare al prossimo futuro con la determinazione di alzare il livello. Chiaro che adesso abbiamo due settimane scarse per concentrarci sulle cose di cui abbiamo più bisogno». 

DIFESA – «Un aspetto che dimostra l’attitudine a difendere di tutto il gruppo squadra a partire dagli attaccanti, con l’ordine che possono dare i giocatori di centrocampo e l’attenzione nel reparto individuale nella linea difensiva. E’ sempre una questione di collettivo, il merito è loro perchè riescono ad applicare quanto fatto in settimana. Il numero può essere interpretato in modi diversi: l’unico gol subito è arrivato su deviazione, però è anche vero che abbiamo concesso qualche azione di troppo e questo sono margini di miglioramento adesso».

DA GRACA, SOULE’, KOTTEN – «Il mio compito è quello di creare un valore per questa società, io cerco di farlo portando rispetto alle persone e ai valori individuali che ci sono in questo gruppo. Secondo me sono elevati e diversi, questa diversificazione permette di attingere a pieno in modo tale da la situazione giusta affinché si possano esprimere al meglio».

INTERAZIONE CON LA JUVENTUS UNDER 23 – «Io sono a disposizione dell’Under 23, sono scelte societarie. In questo inizio si è dimostrato tanto buon senso».

BARRENECHEA – «Io ho grande fiducia in tutti i componenti di questa rosa, ci sono ragazzi che ancora non sono entrati ma sono convinto che si renderanno protagonisti. Per quanto riguarda Enzo, ha giocato poche partite quindi è comprensibile che possa avere un ritardo di condizione. Ha ottime qualità tecniche e buona partecipazione al collettivo. Sono convinto che crescerà rapidamente di condizione, non c’entra se giochi o meno dall’inizi. Oggi è entrato Pisapia, Omic era fuori ma ha fatto una buonissima partita con l’Empoli».

IL GRUPPO – «L’unica strada che conosco per far sì che ci sia un valore individuale aumentato».

CAMPIONATO – «Un campionato più equilibrato, il livello si è alzato, penso che ci saranno ancora delle sorprese, con diverse squadre che lotteranno per i playoff senza team che si possano staccare. Se riusciamo ad alzare il livello, riusciamo ad essere protagonisti sfruttando questo buon avvio di stagione».

LEGGI ANCHE: Juve-Milan Primavera 1-0: Pisapia firma il secondo successo consecutivo

Condividi