Bonucci si racconta: «Ecco come è cambiato il calcio dal 2006»

Iscriviti
© foto Bonucci

Leonardo Bonucci ha raccontato il cambiamento del calcio da quando ha iniziato. Ecco cosa ha detto, soprattutto sull’allenamento

Nel corso di una lunga intervista con l’appuntamento Player Insight della FIGC, Leonardo Bonucci ha parlato del cambiamento del calcio e dei metodi d’allenamento. Le parole del difensore bianconero.

CAMBIAMENTO – «Dal lontano 2006 il calcio è cambiato: ora il modo di giocare è completamente diverso e ti devi adeguare. Tutto è più veloce, dal modo di pensare a quello di stare in campo, come i tempi di lettura delle situazioni. Adesso l’attaccate ti frega nell’attimo di secondo, si è tutto molto velocizzato e giocatori che adesso fanno la differenza qualche anno fa erano giocatori normali».

PREPARAZIONE FISICA – «Penso che la struttura più importante sia quella fisica: saper reggere l’intensità della partita ogni 3 giorni. Ora i muscoli devono essere allenatissimi. La differenza la fanno la preparazione, la cura e l’alimentazione. Parlando con i vecchi mi hanno detto che quello che c’è adesso, nella cura, loro lo seguivano molto meno».

GIOVANI – «Parlavo l’altro giorno con alcuni giovani della nazionale e del club: se io avessi avuto alla loro età uno che mi avesse detto di curare nei dettagli la prevenzione, di andare tutti i giorni in palestra per curare l’allenamento e i minimi dettagli, l’avrei ringraziata. Quello che ho imparato a 25 anni è che per stare in nazionale ed in un club importante come la Juventus, se devi passare mezz’ora mezzora in palestra lo fai perché è la fase più importante dell’allenamento».

LEGGI ANCHE: Percassi svela il futuro di Gasperini: la risposta del presidente della Dea

Condividi