Buffon svela: «Ritiro? No ai tormentoni. Champions? Noi ci siamo»

buffon
© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere della Juventus ha ricevuto il premio come miglior portiere della scorsa Champions. Le parole di Buffon tra presente e futuro

La Juventus sorride per il successo del suo capitano, Gigi Buffon, premiato dall’UEFA come miglior portiere della scorsa edizione della Champions League. Il portierone bianconero ha parlato a “Premium Sport“, direttamente da Montecarlo, commentando la sua vittoria e parlando anche del suo futuro: «E’ una bella gratificazione essere in mezzo a Messi e Cristiano Ronaldo perché tutto questo ripaga i miei sforzi di una bellissima stagione finita male. Abbiamo lavorato duramente per 11 mesi e una sola partita non può oscurare il nostro lavoro. Cardiff? Prendiamo il buono di ogni situazione negativa, quella partita ci ha dato insegnamenti fondamentali».

Prosegue il portiere bianconero: «Barcellona indebolito? Al momento sì perché hanno perso Neymar, uno che incideva tanto. Hanno comunque una grande squadra e bisogna vedere come si muoveranno sul mercato. Totti? Abbiamo incrociato gli sguardi due volte: prima perché non tirava fuori mai la pallina della Juve e poi perché ha sorteggiato per noi il Barcellona. Ritiro? Odio i tormentoni e non voglio farne parte: ho già parlato. Io protagonista del Var? Mi ha fatto un bell’effetto dopo aver parato il rigore. Sono contento perché stempera gli animi me deve essere usata nei casi più eclatanti. Non dobbiamo permettere al Var di arbitrare».

Condividi