Bugo A Casa con la Juve: «Vi racconto la mia giornata»

© foto Instagram

Bugo in diretta su A Casa con la Juve: dalle 15 il noto cantante e tifoso bianconero ha tenuto compagnia ai tifosi

Nuovo appuntamento di A Casa con la Juve. A tenere compagnia ai tifosi della Juventus, quest’oggi a partire dalle 15, è stato  Bugo, noto cantante e tifoso della Juventus, insieme a Gigi Buffon.

LA GIORNATA – «La cosa più complicata è la routine quotidiana, perchè gestire il ritmo tra il figlio e la moglie, sembra quasi un’eterna domenica. Metto in ordine alcune cose e cerco di far passare le giornate nel modo più sereno possibile, informandomi sul momento che è unico».

JUVE – «Mio padre era già juventino quando io sono nato, penso anche da mio nonno. Da sempre, è una cosa familiare. Io sono del ’73 e ho ricordi di quella Juve bellissima. La Juve del Trap, di Michel, con Boniek e Cabrini, Dino, è indimenticabile. Una stagione magica, cose che un bimbo non dimentica mai. Uno dei giocatori che mi è rimasto più nel cuore è Platini, una personalità forte che mi ha affascinato».

A TUTTO BUGO – «A chi vuole intraprendere la carriera da musicista dico di crederci dal primo momento. Quale canzone avrei voluto cantare? Bollicine di Vasco Rossi. E’ uno dei miei miti, e poi quando l’ha scritta era il 1983 non era banale. Come l’ha scritta, la carica, già dal titolo è particolare. Un po’ al volo mi viene questa. Io ho scritto pasta al burro? Diversamente da Gigi, a cucinare sono una roba… adesso sto evolvendo, sto a delle finezze così. Il sogno più grande? Avere ancora sogni. Obiettivi, idee, per me e per la mia famiglia. Avere una predisposizione futura, non smettere di credere che ci sia qualcosa di meraviglioso».

Condividi