Cabrini: «Per la vita che ha fatto alla Juve, Conte avrà sempre qualcosa dentro»

cabrini
© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Cabrini, ex giocatore della Juve, ha rilasciato un’intervista, parlando della sfida di questa sera contro l’Inter

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Antonio Cabrini ha presentato così la sfida Juve Inter, che andrà in scena questa sera all’Allianz Stadium. Di seguito riportate le dichiarazioni dell’ex giocatore bianconero.

PORTE CHIUSE«È stata una decisione logica. Qui non si parla di calcio, di basket o di altro. Qui si parla della salute di un Paese e il calcio non è fuori dal sistema. Non penso ci siano differenze: le porte chiuse non cambiano nulla a livello di rapporti di forza. Vince la migliore, comunque. Non cambia nemmeno il modo di giocare».

JUVE INTER – «La Juve viene dalla sconfitta in Champions, l’Inter da un periodo con qualche passo falso. Sarà una partita equilibrata».

DA GIOCATORE – «Io sarei stato un giocatore migliore per Conte, sicuramente. Avrei fatto l’esterno a sinistra, di sicuro a livello caratteriale con lui mi sarei trovato bene. Conte per la vita che ha fatto in bianconero avrà sempre qualcosa dentro. Sono sicuro che certe cose non si dimenticano».

Condividi