Connettiti con noi

News

Caos Chelsea, sanzioni del Governo UK: ripercussioni sul mercato Juve

Pubblicato

su

Il Governo UK ha congelato tutti i beni di Abramovich su suolo britannico. Una mossa che cambia i piani di mercato della Juve

Il Governo del Regno Unito ha congelato tutti i beni di Roman Abramovich su suolo britannico a seguito dell’invasione della Russia in Ucraina. Tra questi c’è anche il Chelsea, nonostante il passo indietro, al momento solo formale, nella presidenza del club da parte dell’oligarca russo.

Ai Blues è stata concessa una licenza speciale da parte del Tesoro per proseguire nelle attività sportive e poter scendere in campo regolarmente. Questo nuovo provvedimento, però, vieta la vendita del club. In futuro, inoltre, come spiegato da Times, Abramovich non ricaverà nulla dalla cessione del Chelsea. All’oligarca, inoltre, sarà formalmente impedito di viaggiare nel Regno Unito e di condurre transazioni finanziarie con qualsiasi persona o azienda nel Paese. Una situazione che cambia anche le mosse di mercato della Juve.

Con questa mossa, i Blues non potranno rinnovare il contratto di giocatori in scadenza come, ad esempio, quello di Antonio Rudiger. Allo stesso tempo, però, non potranno essere ceduti quei giocatori, come Jorginho, che sono ancora lontani dal lasciare il club a parametro zero.