Nesti: «Juve fuori dalla Champions? A rischio anche il campionato»

rabiot
© foto www.imagephotoagency.it

Carlo Nesti, noto telecronista, ha commentato la sconfitta della Juventus in Champions League contro il Lione: ecco le sue parole

Carlo Nesti, storico telecronista, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva per commentare la sconfitta della Juve contro il Lione.

LIONE JUVE «C’è un dato impietoso che purtroppo condanna la Juventus di stasera: zero tiri nello specchio della porta. I bianconeri hanno avuto la sfortuna di aver subito la rete quando si trovava sotto di uomo. La Juventus ha giocato bene gli ultimi 20′, le è stato negato un rigore grosso come una casa».

LENTEZZA JUVE – «Per quanto riguarda la circolazione di palla, sono d’accordo. Credo che anche Sarri vorrebbe vedere più velocità perché così il gioco della Juventus diventa prevedibile. Così sono poche le verticalizzazioni e pochi i cross».
ATTACCO JUVE – «Ho la sensazione guardando certe partite che il tridente della Juventus sia un po’ sprecato. Sarri è rimasto a metà del guado, non si convertito del tutto al tridente. Lo ha fatto schierando Cuadrado, oggi uno dei peggiori. Quando la Juventus sarriana gioca senza Higuain ho sempre un senso d’incompiutezza».
CENTROCAMPO JUVE – «Pjanic è da inizio stagione che non offre particolari bagliori, in questo momento come play preferisco Bentancur. Mi sembra di vedere un Pjanic rassegnato al compitino, scontato e prevedibile. Il Rabiot di stasera era completamente isolato dal gioco, ha fallito ancora una volta l’appuntamento».
SARRI – «Rinuncio alla valutazione generale dell’allenatore perché ha fatto talmente tanto bene all’Empoli, al Napoli e al Chelsea che diventa difficile dire che sia sopravvalutato. Dico solo che il gioco che sta provando a dare alla Juventus, senza Higuain e senza un centrocampista che entra in area, è un controsenso perché porta a svuotare l’area».
GIOCO JUVE – «Sarri vorrebbe il pressing alto con recupero palla nella metà campo avversaria ma questo si è visto solo in poche gara. La Juventus sta compiendo un passo indietro anche sotto il profilo del fraseggio, oggi troppo lento».
POSSIBILE ELIMINAZIONE – «Se la Juventus dovesse uscire dalla Champions League, tutti i nodi verrebbero al pettine e l’eliminazione avrebbe effetti anche sul campionato. Verrebbe fuori che alcuni giocatori sono contrari alla filosofia di gioco di Sarri».
Condividi