Connettiti con noi

News

Cassano spiazza tutti: «Il suo acquisto è stato un progetto sbagliato per la Juve»

Pubblicato

su

Antonio Cassano, ex attaccante, ha rilasciato un’intervista, parlando anche di Juve. Queste le sue dichiarazioni

Intervistato dal Corriere dello Sport, Antonio Cassano ha rilasciato le seguenti dichiarazioni.

CRISTIANO RONALDO«Ha ancora un altro anno per contratto. Ronaldo è stato preso per vincere la Champions, ma con lui la Juve ha fatto peggio che in passato e allo scudetto sarebbe arrivata comunque. Un progetto sbagliato. Per 120 anni alla Juve contava solo vincere, vincere è ancora un obbligo, ma prima con Sarri e poi con Andrea la società ha tentato di cambiare pelle. Il bel gioco, oltre ai titoli… Ronaldo con le idee di Andrea non c’entra, lui continuerà a segnare perché può farlo anche da seduto, parte lateralmente, si sposta la palla sul destro e ti spacca la porta. Oppure di testa, unico. Ma Andrea vuole la costruzione, il pressing alto, fa un gioco di posizione, di qualità, tra le linee. Ronaldo risolve, ma partecipa poco. Per me in questi tre anni ha fatto malissimo. A meno che non riesca finalmente a centrare la coppa proprio ora».

JUVE «Seppi che il Bari mi aveva venduto alla Juve per 45 miliardi, due giorni dopo sarei dovuto andare ad Avellino ad incontrare Moggi. Mi chiama il mio procuratore di allora, Bozzo, e mi fa: la Roma ne ha offerti 55 più D’Agostino. Beppe, quanto ci offre la Juve? mi disse la cifra. E la Roma? Il doppio. Voglio giocare con il mio idolo. All’epoca non c’avevo una lira. Moggi fallo aspettare, aggiunsi».

LEGGI ANCHE: Conte: «Alla Juve esperienza importante. Mi avevano detto questo sull’Inter»

Continua a leggere
Advertisement