Cei (Psicologo dello Sport): «Porte chiuse? Rischio modalità allenamento»

procura federale juventus
© foto Massimo Pinca

Cei (Psicologo dello Sport): «Porte chiuse? Rischio modalità allenamento». Ecco cosa potrebbe innescarsi nella testa dei calciatori

Alberto Cei, psicologo dello Sport intervistato da Gazzetta, spiega quali sono gli effetti che potrebbe causare nella testa dei calciatori lo stadio a porte chiuse.

Questa la sua lettura in merito: «Sparisce completamente il rumore, mutano le condizioni, il rituale si modifica: entro e non sento più l’urlo della folla. Il rischio è che nella testa del calciatore si attivi in automatico la modalità allenamento».