Chiellini, la rivelazione su Suarez: «Il morso? Lo ammiro, sono come lui»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Giorgio Chiellini ha parlato di Luis Suarez, che nel 2014 è stato protagonista dell’episodio del morso proprio con il difensore azzurro

Per Giorgio Chiellini, il morso di Luis Suarez durante Italia-Uruguay del Mondiale 2014 non è stata una colpa. Nella sua autobiografia, il difensore ha parlato così di quell’episodio.

«Ammiro la sua malizia, se la perdesse diventerebbe un attaccante normale. Non è successo niente di strano quel giorno nella Coppa del Mondo del 2014. Ho marcato Cavani per la maggior parte della partita, un altro ragazzo complicato da marcare e contro il quale non ci siamo risparmiati niente. Improvvisamente ho notato che mi avevano morso la spalla. È successo e basta, ma questa è la sua strategia di contatto nella lotta corpo a corpo e, se posso dirlo, è anche la mia. Lui ed io siamo simili e mi piace affrontare attaccanti come lui. L’ho chiamato io dopo un paio di giorni ma non c’era bisogno che si scusasse. Sono anche io un grande figlio di putt**a in campo e ne sono orgoglioso. La malizia fa parte del calcio, non la chiamo irregolarità. Per superare un rivale devi essere intelligente».

Condividi