Commisso rincara la dose: «Nedved? Non so chi gli dia quest’arroganza»

commisso
© foto www.imagephotoagency.it

Rocco Commisso, patron della Fiorentina, è tornato a parlare della partita disputata contro la Juve. Le sue dichiarazioni

Ai microfoni di Radio Bruno, Rocco Commisso ha rincarato la dose su Juve Fiorentina dopo le pesanti dichiarazioni di ieri. Di seguito riportate le parole del patron della Viola.

JUVE «Io non ce l’ho con la Juve. La cosa che ho detto è solo che non ha bisogno di aiuti. Quando sono venuti a giocare da noi li ho salutati, per primo Buffon, l’ho ringraziato per quanto ha fatto, anche con l’Italia. Anche Sarri, ci ho parlato poco perché stava male. L’unico che non mi ha salutato è stato Nedved, non so chi gli dia quest’arroganza. Vada a casa sua».

PAROLE NICCHI«Non so come si fanno le cose qui in Italia. Se è una minaccia, serve una risposta riservata e formale. L’organizzazione degli arbitri è come quella dei giudici. Sa quante critiche prendono i giudici negli USA e stanno zitti? Lo facciano anche loro».