Conferenza stampa Koeman: «Juve squadra di primo livello in Europa»

Iscriviti
juve barcellona pirlo koeman
© foto www.imagephotoagency.it

Conferenza stampa Koeman: le parole dell’allenatore del Barcellona alla vigilia della partita contro la Juve

Iscriviti al canale Youtube

Sarà Juve-Barcellona la seconda sfida del girone di Champions League che vede coinvolte le due squadre insieme a Dinamo Kiev e Ferencvaros. L’appuntamento è fissato per le 21.00 di mercoledì sera.

Alla vigilia del match invece parla Ronald Koeman, allenatore dei blaugrana. Appuntamento fissato martedì 27 ottobre alle 18.30.


PARTITA – «Le partite decisive sono quelle tra grandi squadre che vogliono arrivare il più lontano possibile. La Juve gioca in casa e per no è importante arrivare al risultato giocando il calcio che ci piace. Vogliamo creare quante più opportunità ma rispettiamo il rivale. Sarà una partita di grande livello».

RONALDO – «Per tutti è una partita importante, sarà bella da vedere. Tutti vogliono avere i migliori. Ronaldo è un grande giocatore, non so se potrà giocare. Ma non interessa me. Mi auguro che ci sia per la sua fama, lo rispetto moltissimo. Sarebbe un motivo in più per prepararci al meglio».

DICHIARAZIONI POST CLASSICO – «Come ho detto dopo la partita non mi pento di quanto ho dichiarato. Non voglio tornare a parlare di questa cosa, è più importante la partita di domani: giocare bene e avere un buon risultato».

FIRMARE COL BARCELLONA – «Sapevo quando ho accettato l’offerta che non sarebbe stato un periodo facile, anche solo pensando ai cambiamenti o all’emergenza Covid. La sfida è grande, chiedo tempo, dobbiamo avere pazienza. Contro il Real per 60 minuti abbiamo fatto bene, rispetto l’opinione di tutti ma a prescindere dal risultato per un’ora abbiamo disputato una buona partita».

ATTACCO – «Abbiamo tanti giocatori con caratteristiche diverse, dobbiamo schierare chi è in forma e sa realizzare le nostre idee a livello tattico».

PIRLO – «Più facile commentarlo come giocatore, è stato un centrocampista fortissimo. Come allenatore è troppo presto per giudicare, ha senz’altro una bella opportunità davanti a sé, c’è sicuramente un motivo se lo hanno scelto per allenare una squadra così importante».

JUVE – «Squadra di primo livello in Europa, grande difesa, ha giocatori forti. Sa dominare il gioco, con attaccanti importanti. Dybala può complicare la vita a tutti, Morata sa fare gol».

LEGGI ANCHE: Conferenza stampa Pirlo: quando parla il tecnico della Juve

Condividi