Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Locatelli: «Juve mentalità unica. C’è un’aria diversa ora» – VIDEO

Pubblicato

su

Conferenza stampa Locatelli: le parole alla vigilia di Juve Villarreal, valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League

(inviato all’Allianz Stadium)La Juve scende in campo con il Villarreal mercoledì, nel match valido per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Si parte dall’1-1 dell’andata, con Parejo che rispose al vantaggio iniziale di Vlahovic.

Nel giorno di vigilia, martedì 15 marzo, Manuel Locatelli è intervenuto in conferenza stampa alle 14.15 per presentare il match. Juventusnews24 ha seguito LIVE le sue parole.

CHIAVE DI JUVE VILLARREAL – «Una delle chiavi sarà l’atteggiamento che dovremo avere, non possiamo sbagliare quello. Dobbiamo scendere in campo affamati come sappiamo fare e speriamo di portare a casa la vittoria».

COSA E’ SCATTATO NELLA TESTA – «Abbiamo fatto dei passi avanti come gruppo, stiamo benissimo assieme, ci siamo uniti molto e si respira un’aria differente. Abbiamo avuto delle difficoltà iniziali ma siamo cresciuti tanto. Il gruppo va benissimo e siamo felici di questo».

RUOLO – «Sono molto felice di come stiamo facendo tutti in generale. In questa posizione mi trovo bene perché riesco ad attaccare gli spazi. Dobbiamo continuare così, anche fisicamente stiamo meglio e questo è importante».

COSA LO HA COLPITO ALLA JUVE – «Mi ha colpito la mentalità di questa società, è qualcosa che ti entra e ti colpisce dal primo giorno in cui arrivi. O ti adatti o non puoi stare alla Juve. È una mentalità importante, unica, è una grandissima cosa».

COSA GLI CHIEDE ALLEGRI – «Ci chiede sempre di giocare, di avere un atteggiamento propositivo e occupare bene gli spazi. Ci conosciamo meglio in campo, è un valore aggiunto. Siamo molto felici ma dobbiamo continuare così perché non abbiamo fatto ancora nulla».

COSA DEVE MIGLIORARE – «Devo migliorare tanto perché devo fare qualche gol in più e avere continuità nella partita. Devo migliorare tante cose, c’è un mister che ci insegna questo e dobbiamo seguire quello che ci dice. Dobbiamo migliorare tutti perché ci sono ampi margini di miglioramento».

VILLARREAL – «Sono una squadra forte, tecnica, sono insieme da anni e giocano bene a calcio. Sarà una bella partita, dovremo stare attenti nelle due fasi e non concedere tanti spazi. Ci aspetta una partita matura, speriamo di farci trovare pronti».

COSA CAMBIA TRA CHAMPIONS E CAMPIONATO – «Sentire la musichetta della Champions è diverso. Ci sarà un po’ di emozione: sono queste le partite belle da giocare, abbiamo una mentalità forte, siamo la Juve, dobbiamo pensare a vincere ogni gara».

ANDATA – «Abbiamo rivisto la partita e ci siamo detti cosa fare tra di noi. L’atteggiamento sarà determinante, ci vuole personalità domani, abbiamo lo stadio dalla nostra parte. Dobbiamo fare una gara importante, matura, ed essere determinati».

COSA HA IMPARATO DALL’1-1 DEL VILLARREAL – «Sono una squadra forte, appena commetti un errore rischi di prendere gol. Sicuramente dovremo stare attenti a coprire ogni zona di campo e fare gol. Sarà una partita bella da giocare».

ARTHUR – «È una bravissima persona innanzitutto, un bravissimo ragazzo. Ci siamo trovati bene fin dall’inizio. Ci ho giocato contro in un torneo al Milan, mi aveva impressionato molto. E’ un giocatore bravo che stimo, mi trovo bene con lui e ci stiamo trovando bene a centrocampo. Questo è importante».

RESPONSABILITA’ – «Le responsabilità le hanno tutti a questi livelli. Dobbiamo sfruttare il nostro pubblico che ci sosterrà e fare una partita maschia, dura nei contrasti e molto intelligente».

Advertisement

Facebook

Advertisement