Conferenza stampa Sarri post Juve-Roma: le parole del tecnico

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Conferenza stampa Sarri post Juve-Roma: il tecnico bianconero parla della prestazione della squadra al termine del match

Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, parla in conferenza stampa al termine del match di Coppa Italia tra i bianconeri e Roma.

LA GARA«Abbiamo fatto una buona partita contro una squadra pericolosa, perchè la Roma ha buona tecnica e capacità di accelerazione. Abbiamo fatto un buon primo tempo, siamo stati passivi sul gol loro, poi abbiamo ripreso la marcia. I ragazzi danno ancora dimostrazione di essere in una fase di miglioramento. Se concedi un po’ troppo alle nostre individualità, possono farti male. Contro la Roma non è semplice, perchè con il palleggio ti tolgono il possesso».

DANILO «Danilo ha un problema muscolare, non so dire l’entità. Nei prossimi giorni valuteremo l’entità».

RABIOT«Ha letto abbastanza bene le situazioni. Nel primo tempo potevamo uscire alti con Douglas Costa, ma abbiamo attaccato i loro difensori con i centrocampisti interni. Rabiot è in evoluzione positiva, migliora molto nella fase difensiva ed è affidabile. Può far vedere la sua importanza dal punto di vista tecnico».

NAPOLI – «Ancora non ci penso, da domani mattina. Col Napoli sarà difficile, non dobbiamo cadere nell’errore di guardare la classifica, è una squadra forte con giocatori forti. Sarà tremendamente difficile. Dal mio punto di vista emotivo è una partita particolare perchè ho un legame forte con la città di Napoli».

CRISTIANO RONALDO«Sta benissimo fisicamente, poi lui è uno che lavora sui particolari, aldilà degli allenamenti col centrometrista è uno che guarda ai tocchi con il terreno e alla rapidità degli stessi».

AVVERSARIE ALLO STADIUM«Succede che in uno stadio difficile, contro una squadra forte, succede così alla maggioranza delle squadre. Stasera non sembrava di essere in Coppa Italia ma in Coppa d’Inghilterra. L’atmosfera era bellissima, come lo stadio, in un ambiente caldo e caloroso. Io ho avuto la fortuna di vincerci una volta ma dopo qualche sconfitta».

RUOLINO DI MARCIA«Mi fa un effetto che mi girano per quella che abbiamo pareggiato. Qui vincere sta diventando normale, ma nello sport è una cosa eccezionale. Non bisogna guardare ai numeri però. In campionato la media punti della terza è straordinaria, dobbiamo fare meglio dell’anno scorso per essere competitivi in campionato. Scetticismo? Ci sono abituato, perchè ogni anno sono sempre salito di categoria. Dal Napoli, al Chelsea, alla Juventus».

Condividi