Conte polemico: «I ragazzi sono stati bistrattati troppo nell’ultimo periodo»

© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Conte, allenatore dell’Inter, ha parlato alla vigilia della partita contro la Roma. Le dichiarazioni del tecnico

Antonio Conte ha parlato a Inter Tv alla vigilia del match contro la Roma, in programma domani sera all’Olimpico. Queste le sue parole.

ROMA – «Stiamo parlando di una squadra che un ottimo organico e un grande allenatore. Sicuramente è una partita di alto indice per noi, che viene dopo aver giocato due giorni prima contro la SPAL, quindi un viaggio, un giorno in meno di recupero. Da parte nostra di positivo c’è l’entusiasmo visto che riconosciuto il lavoro che è stato fatto. I ragazzi cominciano ad essere apprezzati visto che l’ultimo periodo, in maniera sorprendente, la squadra è stata bistrattata troppo in generale».

ATTACCO E CENTROCAMPO – «C’è una contingenza avuta fino dall’inizio del campionato: abbiamo avuto l’infortunio grave alla caviglia di Sanchez per 4-5 mesi. E anche in mezzo al campo purtroppo è stata un’annata tormentata per via di alcuni infortuni ripetuti: penso a Sensi, l’abbiamo avuto per pochissimo tempo. Penso anche all’infortunio traumatico di Gagliardini e di Barella. Vecino ha sempre il problema al ginocchio. Sono stati due reparti che ci e mi hanno fatto soffrire: però vediamo il bicchiere mezzo pieno e chi sta portando la carretta ha dato risposte importanti. Mi riferisco a Gagliardini, Brozovic, Borja Valero, stiamo integrando Eriksen: penso alle cose positive».

NUOVA ROMA – «Hanno cambiato il sistema tattico, utilizzano anche loro la difesa a 3 e due trequartisti dietro a Dzeko: lui è un punto di riferimento, così come Mkhitaryan che ha ritrovato lo smalto dei vecchi tempi. Pellegrini sta facendo bene, hanno Spinazzola e Zappacosta: sono una buona squadra, Veretout e Diawara danno qualità e quantità. Anche loro erano partiti per giocare un campionato importante, bisogna fare attenzione».

Condividi