Calcagno (vicepresidente AIC): «Non si può andare avanti così»

© foto www.imagephotoagency.it

Il vicepresidente dell’AIC, Umberto Calcagno, ha parlato delle voci che volevano uno sciopero dei calciatori di Serie A

Il vicepresidente dell’AIC, Umberto Calcagno, ha parlato delle voci che volevano uno sciopero dei giocatori di Serie A. Ecco le sue parole a Radio Marte.

CALCAGNO – «La nostra posizione è chiara ma non è giusto che siano i calciatori a prendere questa decisione. C’è bisogno che chi ha la responsabilità sopra di noi ci dica cosa si possa fare e cosa no. Ci sono delle situazioni particolari di squadre che magari vanno in trasferta e poi vengono messi in quarantena quando rientrano. Domani ci sarà questo confronto in conference call per capire quale sarà la situazione. La nostra proposta è chiara, stando così le cose non si può andare avanti. Non abbiamo mai indetto uno sciopero, ci siamo detto che non era la cosa migliore da fare in questo momento».

Condividi