Emergenza Coronavirus, Pizzul: «Fa più paura dell’occupazione straniera»

Iscriviti
bruno pizzul
© foto www.imagephotoagency.it

Bruno Pizzul parla a cuore aperto dell’emergenza Coronavirus: ecco le parole del noto telecronista sportivo

Bruno Pizzul è stato identificato spesso e volentieri come la voce della Nazionale di calcio. In un’intervista a Tuttosport, Pizzul si apre sull’emergenza Coronavirus.

PIZZUL – «Stiamo vivendo uno dei momenti più delicati della nostra esistenza. Fa tutto paura, anche per chi, come me, ha vissuto l’occupazione straniera, il dopo guerra, la morte e la scomparsa di amici e persone care. Ma oggi è anche peggio, tu non conosci il nemico, sai soltanto che è subdolo e insidioso, che può attaccarti alle spalle con forza e in modo codardo. Si tratta di una situazione anomala, mai successa nel mondo. Noi cittadini dobbiamo ubbidire, fare la nostra parte e non comportarci come degli imbecilli che non conoscono la gravità del contagio. In questi giorni mi sto arrabbiando sempre quando vedo dal balcone o in tv quei cretini che usano il proprio cane come alibi per uscire. Sprovveduti».

Condividi