Emre Can, ecco perchè la Juventus si è già assicurata il centrocampista tedesco

emre can
© foto www.imagephotoagency.it

Emre Can è il protagonista de “L’ Angolo (nascosto) del Mercato”, la rubrica in collaborazione con la Sport Leader Agency di Vincenzo Sollitto con cui chiariremo anche aspetti legali e burocratici legati alle trattative

Perché spesso un procuratore porta il suo assistito a scadenza di contratto, non rinnovandolo e spesso minando la serenità del calciatore?
Un giocatore in scadenza di contratto è proprio Emre Can. Escludendo litigi e ripicche con la società detentrice delle prestazioni sportive del calciatore, l’agente riesce ad ottenere un ingaggio migliore per il suo assistito. In questo caso la società acquirente è disponibile a riconoscere un migliore contratto economico e, di conseguenza, l’agente incassa una percentuale maggiore.

Come deve comportarsi la società acquirente in termini regolamentari?
Il regolamento vieta espressamente ad una società di avvicinare un calciatore sotto contratto, salvo nei sei mesi che precedono la scadenza naturale, previo avviso per iscritto da parte di quest’ultima nel confronti della società detentrice del tesseramento in corso di validità.

Cosa può fare la società detentrice del tesseramento in tal caso?
La società, informata dalla “concorrenza”, può seguire tre strade: proporre un rinnovo (cosa sicuramente già tentata nella finestra di mercato precedente, onde evitare di arrivare all’ultimo, con altre pretendenti alla corte del calciatore); tenerlo in rosa fino a scadenza naturale (con pericolose frizioni); proporre la cessione ad un prezzo “da saldi”, pur di incassare qualcosa e per risparmiare gli ultimi sei mesi di ingaggio del calciatore.

Nel caso di Emre Can, come si è mossa la Juventus per arrivare a questo calciatore?
La Juventus gode di una organizzazione scouting che programma nel tempo le operazioni. Difficilmente acquista un calciatore senza averlo seguito più volte. Paratici e tutto lo staff (trenta scouts in giro per il mondo che globalmente assistono a 2350 partite all’anno), in accordo con le idee tattiche del mister, seguono determinati calciatori per i ruoli specifici (esempio, inutile prendere le ali o un trequartista, se il gioco del mister non prevede un modulo con queste figure). Poi ne valuta la fattibilità economica, che in questo caso è addirittura a parametro zero, se si arriva a giugno.

Esistono dei rischi tali da non considerare certo il trasferimento?
Emre Can è nel mirino della società bianconera, ma come sempre fino alla firma sul contratto ci sono delle variabili che portano a lavorare per mesi su un calciatore, per poi restare a bocca asciutta, vedi Witsel lo scorso anno. A fine agosto lo Zenit ha fatto ostruzionismo, dopo aver dato addirittuta l’ok e a gennaio i 20 milioni all’anno dei cinesi hanno letteralmente fatto rimangiare la parola data dal belga qualche mese prima. Ma ci sta, fa parte del gioco.

A proposito di scouting?
A proposito di scouting, la Sport Leader Agency organizza per sabato 3 febbraio 2018, a Milano, un corso per aspiranti talent scout, aperto a tutti coloro che ambiscono ad avere una base per poi farsi largo in questo mondo. Il corso vuole fornire strumenti e best practice per chi vuole migliorare le proprie attitudini nel riconoscere giovani calciatori di prospettiva, studiando strategie, dinamiche e metodologie per chi fa dello scouting uno strumento indispensabile per valutare giovani calciatori.

Successivamente la Sport Leader Agency organizzerà un corso sulla diagnostica e la prevenzione di infortuni in ambito sportivo a Milano il 10 Marzo. Informazioni ed iscrizioni su www.sportleaderagency.com