Connettiti con noi

Hanno Detto

CTS: «La Serie A non si fermerà per questi motivi»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Il membro del CTS Fabio Ciciliano ha parlato dei tanti casi Covid in Serie A e del mancato stop del campionato: le dichiarazioni

Fabio Ciciliano, dirigente medico Polizia di Stato e membro e segretario del CTS, ai microfoni di Radio Marte ha parlato della situazione Covid in Serie A ad un giorno da Juve-Napoli.

COVID E SERIE A – «Perché la Serie A non si ferma? Io mi limito a fare una valutazione di carattere tecnico. La cosa importante è che i calciatori positivi osservino i periodi di quarantena in caso di contatti stretti e di isolamento in caso di positività. L’aspetto più importante è ovviamente la riduzione della capienza degli stadi. A fronte di 100-200 persone coinvolte nelle competizioni ce ne sono centinaia di migliaia che contribuiscono alla diffusione del virus frequentando gli stadi. Bisogna vederla dal punto di vista di chi produce e di chi apprezza il calcio».