Riva: «Boniperti mi voleva alla Juve. Ecco cosa mi disse al telefono»

Iscriviti
© foto Gc Bari 10/08/2011 - amichevole / Italia-Spagna / foto Giuseppe Celeste/Image Sport nella foto: Gigi Riva

La leggenda del Cagliari, Gigi Riva, ha parlato della trattativa che poteva portarlo alla Juve: ecco le sue parole

La leggenda del Cagliari, Gigi Riva, ha parlato di un retroscena relativo alla trattativa che poteva portarlo alla Juve: l’attaccante rifiutò i bianconeri. Ecco le sue parole ai microfoni di Cuore Rossoblu.

JUVENTUS – «Agnelli mi voleva, ma quello che non mollava proprio mai era Boniperti. Mi chiamava ogni anno. Partiva da lontano col discorso, ma poi arrivava sempre lì, alla Juve. E ogni volta gli ho risposto cortesemente di no. Per amore di questa terra, come è noto. Poi anche per orgoglio, quando giocavo ho sempre difeso la mia scelta, ma ovviamente qualche dubbio per la testa ti passava».

BONIPERTI – «Un giorno, qualche anno fa, in un aeroporto, incontro qualcuno della Juve che mi dice: ‘Gigi, chiamiamo insieme Boniperti e gli facciamo gli auguri?’. Ora, se c’è una persona che stimo, nel mondo del calcio, è proprio Boniperti. E quindi rispondo: ‘Certo!’. Così prendo la linea io e per un effetto sorpresa faccio: ‘Sono Gigi Riva!’. Sento dall’altra parte del telefono che lui c’è. Ma non dice nulla. Gli faccio: ‘Mi senti Giampiero?’. ‘Ti sento, ti sento Gigi’. E fa una pausa. Allora gli chiedo: ‘Tutto bene?’. E lui, serissimo: ‘Bene, sì. Ma non sarei sincero se non ti dicessi che io questa telefonata da te l’aspettavo 50 anni fa’».

Condividi