Gori (sindaco Bergamo): «C’è bisogno di fermare l’Italia»

ilicic
© foto www.imagephotoagency.it

Gori (sindaco Bergamo): «C’è bisogno di fermare l’Italia». Il primo cittadino si esprime sull’emergenza Coronavirus

Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, ha parlato a SkyTG24 dell’emergenza Coronavirus in tutte le zone d’Italia.

STOP – «Sono felice che il governo non si sia fermato qui e abbia esteso il decreto a tutta Italia. C’è bisogno davvero di fermare il paese. La decisione del governo fa tantissimo, ma non tutto. C’è un ulteriore scatto di responsabilità individuale, di cittadini e imprese. I 15 giorni che ci aspettano sono come quelli a cavallo di ferragosto, quando l’Italia si ferma. Sopravviveremo e non moriremo di fame. In molti in città avevano già preso la decisione di fermarsi, fra negozi e attività. Da domani saranno più di 800 i negozi e i ristoranti chiusi e spero che nei prossimi giorni questo numero possa salire. Deve entrare nella testa delle persone: bisogna restare a casa, se possibile non andare a lavorare. Usiamo i permessi, mettiamoci in ferie, lavoriamo da casa… anche l’incontro coi colleghi, oggi, può diventare episodio di contagio. La mia città oggi era deserta, qua il messaggio è arrivato e spero che così facendo si possa arginare la diffusione come successo ad esempio nel lodigiano con le misure di prevenzione intraprese».