Iachini: «Chiesa è forte come Dybala, voglia di continuare insieme»

Iscriviti
© foto Db Torino 02/02/2020 - campionato di calcio serie A / Juventus-Fiorentina / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Giuseppe Iachini

Iachini: «Chiesa è forte come Dybala, voglia di continuare insieme». Le dichiarazioni del tecnico della Fiorentina

Giuseppe Iachini, tecnico della Fiorentina, è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport.

CORONAVIRUS – «All’inizio sì. Ero molto preoccupato. Questo è un virus nuovo, nessuno lo conosce. Per fortuna, Vlahovic, Cutrone e Pezzella non hanno avuto bisogno di un ricovero ospedaliero. Ora finalmente sono tutti e tre negativi».

RIPRESA – «La priorità è la salute. Muoiono ancora tante persone, è difficile pensare al calcio. La decisione spetta alle figure competenti e noi ci adegueremo».

FUTURO CHIESA – «Con Federico quando ci siamo conosciuti sono bastate due parole. Abbiamo avuto subito un ottimo feeling. Lui è un ragazzo d’oro sia sul piano umano che su quello professionale. Ed è un grandissimo calciatore. Il futuro è dalla sua parte. Sono felice che sia tornato nuovamente a sorridere e a fare prestazioni importanti. E sono contento che da parte sua emerga una gran voglia di continuare insieme».

CHIESA COME DYBALA – «Sul piano della vivacità, della velocità, della tecnica in velocità e della pericolosità sicuramente si. Probabilmente Dybala è più attaccante ma Federico sta lavorando per poter essere determinante anche in quella zona del campo. Come dimostrano i gol e le occasioni che sta avendo ultimamente».

SCUDETTO – «Se lo giocheranno Juve e Lazio. C’è anche l’Inter anche se è un passo indietro in classifica. Ma non dimenticate che se ripartiremo nessuno saprà a cosa andrà incontro. Sarà una storia tutta da scoprire. Sarà tutto anomalo. La preparazione, gli spalti vuoti. Troppe incognite per sbilanciarsi in pronostici».

Condividi