Connettiti con noi

News

Il calcio delle statistiche

Pubblicato

su

Il calcio? Tutta una questione di numeri.

I numeri delle maglie dei giocatori; i numeri intesi come le loro performance di più alto livello; i numeri da capogiro che ruotano intorno al mondo del pallone, nell’ordine di milioni di euro tra diritti televisivi, sponsor e altro ancora; infine – me non ultimi per importanza – i numeri delle statistiche sportive, che stanno rivoluzionando l’approccio di tutti gli interessati allo sport più seguito al mondo.

Un calcio fatto di numeri

Ad oggi, chiunque voglia approcciarsi con criterio al gioco del calcio non può fare a meno di leggere le cifre che si nascondono dietro ogni partita e dietro ogni calciatore. Può sembrare un approccio riduttivo, ma è tutto meno che questo, se si considera che – salvo imprevisti ed eventi imprevedibili, quali infortuni e condizioni meteo avverse – ogni match sembra essere governato da numeri e valori ben calcolabili

Saper leggere queste cifre con attenzione, saperle estrapolare da ogni singola partita ed essere in grado di usarle per stimare i risultati futuri, sono tutte azioni alla base del nuovo approccio che domina ormai il mondo del pallone. Si può guardare la questione da diversi punti di vista, dalla stima dei pronostici sportivi relativi agli incontri più in vista, passando per la gestione del carico di allenamento cui sottoporre ogni singolo giocatore, ma il risultato non cambia: i numeri dicono tutto.


Statistiche sportive e calciomercato

Si può prendere in considerazione il calciomercato, ad esempio. Se, in principio, dirigenti e tecnici erano soliti effettuare degli spostamenti per valutare dal vivo le prestazioni di un giocatore (di cui solitamente si valutava appena il numero di gol effettuati), adesso questo non è più necessario: basta guardare a tutta una serie di dati (che vanno ben oltre il totale di reti segnate per stagione) per valutare correttamente le prestazioni del giocatore in campo e considerarne in maniera opportuna le possibili prestazioni future. Se le valutazioni sono positive, si procederà alle trattative; in caso contrario, i numeri avranno decretato il disinteresse della squadra per quel particolare calciatore.

Proseguendo su questa strada, sono i numeri del calcio a decidere anche altri aspetti relativi a ogni singolo match: si può pensare, in questo caso, alle sessioni di allenamento cui sono sottoposti i giocatori tra un incontro e l’altro. Pensare di proporre a tutta la rosa di giocatori lo stesso carico di lavoro è impensabile, se si tiene conto delle statistiche e dell’evidenza con cui queste sottolineano che certi calciatori – e di conseguenza le squadre in cui giocano – danno il meglio soltanto se sottoposti a certi ritmi individuali ben precisi, che non posso essere estesi a tutto il team.

Un approccio intelligente e artificiale

Una simile rivoluzione nel modo di intendere il calcio non interessa soltanto gli addetti ai lavori, ma anche tutti i tifosi più attenti e coloro che desiderano stare al passo con i tempi. In questo senso, sono stati messi a disposizione di tutti gli utenti milioni di dati, ricavati da tutte le più recenti partite, da cui è possibile estrapolare numeri legati all’andamento dei match (dal possesso palla di ogni squadra alla tendenza a commettere falli o subire infortuni) o alle performance in campo dei singoli giocatori. 

È vero che molti tifosi potrebbero non essere in grado di leggere i dati più profondi, ma in questi casi sono le stesse applicazioni a mettere a disposizione dei sistemi specifici (vere e proprie IA – Intelligenze Artificiali) per permettere a chiunque di elaborare i propri pronostici e valutare in maniera diversa qualunque tipo di incontro.

Si sta assistendo dunque a un cambiamento radicale, forse più improntato alla matematica che all’estro individuale dei giocatori. Viene spontaneo chiedersi se anche tutti quegli elementi umani che hanno delle ricadute importanti sulle partite, potranno un giorno essere previsti dagli algoritmi capaci di leggere le statistiche sportive. Sarà possibile calcolare in anticipo l’effetto che avrà su una squadra la stanchezza legata a due incontri ravvicinati? Ancora, le statistiche saranno in grado di leggere numeri anche nel morale di una squadra a fondo classifica, logicamente diverso da quello di un team ben posizionato? Forse è ancora presto per dirlo; di certo, l’evoluzione di queste statistiche è ben lontana dal fermarsi.

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.