Iniesta racconta la finale di Berlino: «Juve molto forte, ma eravamo fiduciosi»

iniesta
© foto www.imagephotoagency.it

Andres Iniesta, centrocampista del Barcellona, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla finale di Champions League contro la Juve a Berlino

Intervistato da Uefa.com, Andres Iniesta ha ricordato così la finale di Champions League contro la Juve a Berlino nel 2015. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

FINALE – «Non è stata una stagione impressionante per noi, ma stavamo migliorando e avevamo una squadra molto unita e solida. In finale dovevamo affrontare una Juventus molto forte, ma eravamo davvero fiduciosi. Ed è stato speciale, in quanto è stata la mia prima finale da capitano».

CENTROCAMPO – «Abbiamo avuto controllo. I loro centrocampisti erano un po’ indietro, quindi è stato più facile tenere la palla qualche metro indietro perché avevamo tre giocatori di ​​vantaggio. Siamo riusciti a controllare la partita abbastanza bene. È vero che ci sono stati momenti difficili in cui hanno dominato il gioco, ma alla fine tutto ha funzionato per noi».

SUAREZ, MESSI E NEYMAR – «Si sono completati molto bene. Si capivano perfettamente. Ognuno di loro aveva le proprie caratteristiche, ma insieme hanno fatto un ottimo lavoro, non solo segnando ma anche difensivamente. Avere giocatori di quel livello in finale ti fa crescere molto di più. Giocare con loro tre è stato un privilegio, un onore. Sapevi solo che avrebbero potuto cambiare il gioco in qualsiasi momento».

XAVI«Penso che sia stata la conclusione perfetta della carriera, è stato molto bello per un giocatore con un curriculum così eccezionale e per qualcuno che significa tanto per il Barcellona come Xavi. Concludendo la sua carriera con un Triplete, sollevando la Champions League, penso che sia un ricordo che avrà per il resto della sua vita».

Condividi