Connettiti con noi

News

Inter Milan: per Inzaghi vale molto, per Pioli vale tutto

Pubblicato

su

Sarà un sabato pomeriggio forse decisivo per la Serie A: Inter Milan ci dirà se sarà fuga definitiva nerazzurra o rilancio rossonero

(Di Sandro Dall’Agnol) – Inter Milan vale una consistente porzione di Scudetto. Un Derby della Madonnina attesissimo per quel che potrà raccontarci sul duello stracittadino in chiave predominio della Serie A. Con un mondo capovolto rispetto alla sfida del girone d’andata, nella quale erano i nerazzurri a rincorrere, sfidando anche il rischio di allontanarsi ancor più pericolosamente dalla vetta.

I ragazzi di Simone Inzaghi hanno invece ingranato successivamente le marce alte per non scalarle più e adesso si ritrovano con un potenziale match-point da giocare sul proprio servizio. Perché per il Biscione è un incrocio che vale davvero molto, soprattutto in potenza: battere i cugini vorrebbe dire scavare un solco forse difficilmente colmabile, sul piano dei punti e del morale. Oltretutto l’Inter arriva all’appuntamento in condizioni smaglianti, con tutta la rosa a disposizione e con la formazione titolare pronta a luccicare sul rinverdito prato di San Siro.

Ma questo derby per i rossoneri è il tutto. Perderlo non solo significherebbe addio o quasi alle velleità di Tricolore, ma metterebbe in pericolo anche una postazione Champions League che sin qui pareva inattaccabile. La rombante campagna rafforzamenti della Juve spaventa ben di più di quanto non tranquillizzino le sette lunghezze di margine.

Ragion per cui Stefano Pioli sa che il margine d’errore è davvero minimo, pressoché nullo. Ecco perché la tentazione di gettare nella mischia Tomori sfida le logiche del buon senso, così come il “perdono” di Kessié dopo il ritardo nel rientro dalla Coppa d’Africa è stato velocemente elargito. Mancherà però l’uomo derby per eccellenza, ovvero Zlatan Ibrahimovic. Non per forza una brutta notizia per il Diavolo, visto e considerato che il Milan vanta numeri decisamente migliori senza l’asso svedese al centro dell’attacco.

CONTINUA A LEGGERE SU CALCIONEWS24