Juve fuori dalla top 10 per il valore d’impresa: occupa l’11° posto

Iscriviti
agnelli
© foto Agnelli

La Juve scende nella classifica dei top club per valore d’impresa: ora è fuori dalla top 10, all’undicesima posizione

Il calcio europeo risentirà della crisi dovuta al Coronavirus. L’ultimo rapporto di Kpmg, che calcola il valore d’impresa dei 32 migliori club in Europa, non tiene però ancora in considerazione gli effetti dell’emergenza sul calcio. Prima della crisi, dunque, e in particolare al 1 gennaio 2020, la situazione era la seguente: i club più ricchi sono Real Madrid, Manchester United, Barcellona e Bayern Monaco. La Juve è undicesima, fuori dalla top 10.

Il valore d’impresa dei bianconeri è di 1.735 miliardi, con una crescita di +12% rispetto al 2019. Questo non è bastato, però, per tenere i bianconeri nella top 10: lo scorso anno occupava la decima posizione.

Come analizza La Gazzetta dello Sport, la Juve è cresciuta per ricavi e followers sui social, ma ad appesantire il tutto è l’incidenza del costo del lavoro, che è salito del 71% rispetto al 64% del 2019.

Condividi