Juve Napoli, c’è attesa per la decisione: si rischia di creare un precedente

© foto Roma 17/06/2020 - finale Coppa Italia / Napoli-Juventus / foto Image Sport nella foto: palo Eljif Elmas

Il Giudice Sportivo dovrà decidere il merito a Juve Napoli: la sentenza è attesa per la giornata di domani, ma c’è un rischio non da poco

È passata più di una settimana da quel 4 ottobre, giorno in cui si sarebbe dovuta disputare Juve Napoli, gara poi non giocata a causa della mancata presenza del club azzurro a Torino, non partito dopo la comunicazione della Asl. Proprio l’azienda sanitaria campana aveva comunicato al gruppo azzurro di doversi sottoporre ad isolamento domiciliare dopo le positività di Zielinski e Elmas, ma non aveva espressamente vietato la trasferta.

Il Giudice Sportivo è stato chiamato a decidere sull’esito del match: 3 a 0 a tavolino o rinvio. Il Napoli fa appello all’articolo 55 del Noif (norme organizzative interne della Figc), che stabilisce come il 3 a 0 a tavolino possa essere evitato se vi è la «sussistenza di cause di forza maggiore».

È possibile, dunque, che il Giudice Sportivo, che ha usufruito di una settimana in più di tempo per risolvere lo spinoso caso, possa dar ragione al club di De Laurentiis, rinviando il match. Questo creerebbe però uno scomodo precedente.

Tutti i club, anche quelli con un solo positivo in rosa, potrebbero allora appellarsi a tale articolo, consapevoli del rinvio quasi automatico del match. Tale decisione porterebbe ad uno smantellamento del protocollo, che non verrebbe più applicato (il protocollo, infatti, prevede il rinvio una sola volta a stagione e solamente con 10 o più positivi), ma soprattutto ad una difficoltà oggettiva della conclusione del campionato, che vedrebbe ogni giornata varie gare rinviate.

LEGGI ANCHE: Ultimissime Juve: le notizie del giorno

Condividi