Juve-Napoli fuori tempo massimo: trasferta saltata prima dell’intervento Asl

© foto www.imagephotoagency.it

Juve Napoli fuori tempo massimo: trasferta saltata prima dell’intervento Asl. Per questo il Giudice Sportivo ha assegnato il 3-0 a tavolino

Secondo il verdetto pronunciato ieri dal Giudice Sportivo il Napoli non ha fatto tutto il possibile per andare a Torino al fine di affrontare la Juventus. Spiega Gazzetta: soltanto nello scambio di mail dell’ora di pranzo di domenica, la prescrizione diventa davvero inequivocabile: a quel punto, è vero, il pronunciamento dell’Asl fa a pugni con il protocollo. «Ma il discorso è già chiuso perché alle 14.13 della domenica la trasferta (si sarebbe dovuto giocare alle 20.45) «era nel frattempo oggettivamente divenuta di suo impossibile».

È probabile che l’avvocato Mattia Grassani, il legale del Napoli, in secondo grado proverà a contestare fra le altre cose quell’«oggettivamente», insistendo sul fatto che l’orario delle 14.13 non escludeva la possibilità di prendere l’aereo e di andare a giocare a Torino. Contestando dunque la considerazione che la «prestazione sia stata da tempo unilateralmente rinunziata».

LEGGI ANCHE: Rassegna stampa Juve: prime pagine quotidiani sportivi – 15 ottobre 2020

Condividi