Juve Primavera: il cammino dei ragazzi di Zauli prima dello stop

zauli-juve-primavera
© foto www.imagephotoagency.it

Juve Primavera: il cammino dei ragazzi di Zauli prima dello stop obbligato per via dell’emergenza Coronavirus

Una stagione, fino ad ora, colma di momenti difficile alternati da strisce vincenti da sogno. La Juve Primavera di Lamberto Zauli sta compiendo un grande lavoro di crescita e solidità, soprattutto per quanto riguarda l’ultima parte di un’annata che per l’emergenza Coronavirus non sta vedendo al momento un epilogo.

INIZIO – La prima gara è stata un apoteosi bianconera con il 3-0 all’Empoli che apre una stagione di calcio giovanile alla scoperta di Kaly Sene, attaccante proveniente dal Vanchiglia e autore di una doppietta all’esordio in campionato. In Youth League la musica non cambia: 4-0 in casa dell’Atletico Madrid grazie al rigore di Fagioli, il gol di Ahamada e la doppietta dello spagnolo Pablo Moreno.

FLESSIONE – Dopo un inizio felice, le sconfitte contro Atalanta, Cagliari, Inter e Pescara complicano le cose per quanto concerne il campionato, seguite dalla sconfitta con la Lokomotiv Mosca in Youth League. Un momento duro, ma che come vedremo verrà ribaltato da un ruolino di marcia invidiabile.

14 CONSECUTIVE – Eccoci alla fase della stagione più convincente. Dal 26 ottobre 2019 al 25 gennaio 2020 la squadra di Zauli non conosce la parola sconfitta e mette a referto 14 risultati utili consecutivi. Ciliegina sulla torta il 2-1 in rimonta all’ultimo respiro a Vinovo com l’Atletico Madrid firmato Moreno-Gozzi che regala la qualificazione agli ottavi contro l’altra faccia di Madrid, il Real.

STOP – L’emergenza Coronavirus non ha risparmiato il calcio giovanile, interrompendo inaspettatamente la stagione bianconera. Prima del (momentaneo) triplice fischio è arrivato il doppio pareggio fatale con la Fiorentina in Coppa Italia. Una coppa che sfuma, ma altre due ancora ben salde nei pensieri dei ragazzi, in attesa che la situazione si sistemi fuori dal campo.