Connettiti con noi

News

Juventus, ora è corsa Champions: tra rischi e proiezioni. È un obbligo

Pubblicato

su

Juventus, ora è corsa Champions: rischi e proiezioni. Cosa serve per entrare tra le prime 4 del campionato di Serie A

Lo schianto col Benevento costringe la Juventus a rivedere priorità e velleità stagionali. Il concetto del “mettere pressione all’Inter”, inflazionato nei giorni scorsi, diventa inattuale per la situazione di classifica che la squadra allenata da Pirlo si trova ad affrontare. Ora il pensiero urgente deve andare necessariamente – per quanto lo stimolo possa essere sempre quello di guardare in avanti – di assicurarsi il prima possibile un posto nella prossima Champions League. Condizione essenziale a livello prima di tutto economico ma anche di status e propedeutico al mantenimento in rosa di giocatori di primissima fascia (a cominciare da Cristiano Ronaldo). L’obiettivo è quello di chiudere il campionato tra le prime quattro.

La Juve si trova attualmente al terzo posto in classifica a quota 55 punti in classifica, a pari merito con l’Atalanta. Considerando l’Inter virtualmente di un piazzamento della prossima Champions restano tre posizioni, restano tre posizioni per se squadre: Milan, Juventus, Atalanta, Napoli, Roma e Lazio. Bianconeri e partenopei hanno una partita in meno rispetto alla concorrenza, lo scontro diretto del 7 aprile, una in più per provare a mettere il muso davanti tra dieci giornate esatte. Nelle ultime tre stagioni il quarto posto è stato raggiunto rispettivamente a 78, 69 e 72 punti: l’andamento del campionato in corso parrebbe più in linea con la prima cifra. La Juve ha l’obbligo di farcela.

Classifica Serie A
Inter 65*
Milan 59
Juventus 55*
Atalanta 55
Napoli 53*
Roma 50
Lazio 49

*una partita in meno