Juventus U23-Lucchese, Zauli: «Vittoria mancata, sbagliato troppo tecnicamente»

Iscriviti
© foto Zauli

Le dichiarazioni a fine partita di Lamberto Zauli, allenatore della Juventus U23, dopo il pareggio per 1-1 contro la Lucchese

(Mauro Munno inviato al Moccagatta di Alessandria) – La Juventus Under 23 non va oltre l’1-1 al ‘Moccagatta’ contro la Lucchese. Le parole a fine partita in conferenza stampa del tecnico bianconero, Lamberto Zauli.

DEMERITI – «Abbiamo lottato, però tecnicamente non è stata una bella partita. Questo è stato il demerito più grande oggi. Siamo stati lenti, abbiamo portato troppo palla in zone di campo dove bisogna giocarla più velocemente. Abbiamo sbagliato nell’idea di gioco. Non abbiamo sfruttato le poche volte che siamo andati uno contro uno con gli esterni. Non c’è stato un buon giro palla e abbiamo faticato ad isolare gli attaccanti per creare pericoli».

APPROCCIO – «La spia l’abbiamo accesa da subito. Abbiamo giocato anche con il Livorno e c’era stato un altro approccio, anche se la classifica era quella. È chiaro che comunque in un percorso di crescita a volte nel girone di ritorno possiamo trovare anche squadre che hanno tanti punti in meno di noi, ma la partita diventa difficile. Serve capacità di leggere la partita, ma soprattutto capacità tecniche. Secondo me oggi rispetto ad altre volte siamo stati più fragili noi su tutto».

INFORTUNI – «Stanno rientrando tutti. Troiano dovrebbe rientrare in settimana. Israel ha ancora un suo tempo. Ci sono poi Anzolin  Vrioni: per loro probabilmente la stagione è finita, non so vedremo con il tempo ma va bene. A noi piace cercare di dare un po’ di spazio a tutti. Oggi ho cambiato abbastanza perché il nostro progetto è quello di portare a fine anno un risultato sportivo molto importate e, nello stesso tempo, fa fare delle esperienze un po’ a tutti. Oggi però era una partita che la squadra poteva vincere anche se schierata molto giovane, con qualcuno che ha giocato anche poche partite però non sono contento perché noi dobbiamo giocare assolutamente meglio tecnicamente».

NUOVI ACQUISTI – «E’ chiaro che noi stiamo buttando dentro i ragazzi per cominciare a conoscerli, il campionato è già molto avanzato, facciamo pochissimi allenamenti per farli inserire. Quindi per me oggi è stata una partita un po’ di confusione anche dovuta al fatto che hanno giocato tanti ragazzi che sono arrivati a gennaio facendo pochi allenamenti e avrebbero bisogno di una pre-stagione e di mettersi a fare delle piccole cose dall’inizio. Hanno qualità, quindi loro devono mettere le loro qualità e sta a noi inserirli. Però ogni tanto può succedere che ci sono partite più confusionarie come quella di oggi dovute a tante cose, la prima è quella tecnica».

ASSENZA PEETERS – «Peeters è un giocatore forte e importante ed ha fatto tutte le partite, quindi conosce tutte le squadre. Quindi lui sa fare bene quel ruolo ed è riconosciuto dalla squadra e quello è molto importante. Però noi ogni tanto abbiamo qualche assenza perché sono a disposizione della prima squadra. Oggi Leone penso che abbia fatto una buona partita, poteva fare girare meglio la squadra sicuramente però ha fatto sicuramente è una buona partita e nelle ultime quattro lui le ha giocate da titolare. Penso abbia fatto tutte buone partite».

MODULO E DABO – «Penso in realtà che noi con due punte possiamo rendere di più e compriamo di più l’area. Abbiamo Rafia che ha un ruolo particolare, lo si fa giocare vicino alle punte e quindi potremmo fare un centro campo. Per quanto riguarda Dabo è una mezz’ala e quindi ha forza e tecnica e può fare fare l’ultimo passaggio. Secondo me se lo allenassimo da mezz’ala con continuità, il ragazzo potrebbe fare partita sicuramente migliori. Quindi io do il frutto di queste prestazioni anche al fatto che il ragazzo è stato buttato dentro al campo con pochi allenamenti e dentro il concetto di una squadra. Abbiamo tutta una settimana per preparare la prossima gara e cercheremo di mettere i giocatori nelle condizioni migliori: questo è il mio compito e la metto sempre come priorità. Sicuramente Dabo più che esterno è da mettere in mezz’ala».

LEGGI ANCHE: Pagelle Juventus U23-Lucchese: Gozzi solido, Ranocchia rischia VOTI

Condividi