Connettiti con noi

News

Kean Juve, esordio 2.0 allo Stadium: dal Milan al Milan, ma lui ha le idee chiare

Pubblicato

su

Kean Juve, esordio 2.0 allo Stadium: dal Milan al Milan, l’attaccante classe 2000 ha le idee chiarissime per questa stagione

Era il 6 aprile del 2019, e un Juve Milan bloccato sull’1-1 veniva risolto nel finale da Moise Kean. Arma in più di quella Juventus l’attaccante classe 2000 che, su suggerimento di Pjanic, disegna un diagonale che battezza l’angolino e sigilla il 2-1, mettendo in cassaforte (o quasi) lo Scudetto. Sono passati due anni e mezzo da quel momento, e volendo rimettere a posto i pezzi, sembra non essere cambiato nulla negli interpreti principali di quella pellicola: Allegri di nuovo in panchina, Kean di nuovo a Torino.

Dal Milan al Milan. Sì, perché Kean dovrebbe fare il suo esordio 2.0 all’Allianz Stadium proprio contro i rossoneri domenica sera, chiudendo un filo apertosi nel 2019. Allegri dovrebbe schierare Dybala e Morata dal primo minuto contro la formazione di Stefano Pioli, con Moise carta importante da giocarsi a partita in corso. Impatto sfortunato con il Napoli all’esordio, condito dalla deviazione che ha propiziato il gol decisivo di Koulibaly. Più felice il nuovo debutto in Champions con i bianconeri, impreziosito da una rete da attaccante puro poi annullata per fuorigioco.

Dal Milan al Milan dicevamo, ma Kean pensa unicamente al presente, senza guardarsi alle spalle per quanto di buono fatto in passato. «È stata una serata indimenticabile, abbiamo fatto un’ottima partita – commenta Kean in conferenza stampa. Ma il passato è passato, domenica ci aspetta una grande partita». Testa sulle spalle e concentrazione massima, con un occhio proiettato unicamente a ciò che verrà.

CLICCA QUI PER LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI KEAN ALLA JUVE