Connettiti con noi

Hanno Detto

Kulusevski: «Si vince e si perde tutti insieme. Milan? Vogliamo quei 3 punti»

Pubblicato

su

Dejan Kulusevski, attaccante della Juve, ha rilasciato un’intervista a Sky Sport verso la partita con il Milan

Ai microfoni di Sky Sport, Dejan Kulusevski ha rilasciato le seguenti dichiarazioni.

PIRLO«Lo vedo molto tranquillo come sempre, è una persona molto tranquilla. Abbiamo lavorato molto bene questa settimana, avendo più tempo. Non ci ha detto niente di nuovo, abbiamo ancora due giorni per preparare la partita e siamo tranquilli».

RUOLO«Le cose sono simili. Qualche volta ho cambiato il modo di giocare, ma i concetti sono gli stessi. Il mister mi vuole dentro il gioco, dialogare con i compagni e giocare vicino agli attaccanti. Sapevo che venendo qua non sarebbe stato facile: la vita è piena di difficoltà. Alcune partite ho fatto meglio, altre peggio, ma non posso fare di più. Faccio il meglio possibile. Quello che ho fatto l’ho fatto, non rimpiango niente. Sono contento, non ho niente da dire, non rimpiango niente».

MILAN «Lavoriamo tanto, si scherza. Lo sappiamo che è una partita molto importante ma non puoi arrivare al mercoledì e parlare di domenica. Dobbiamo star tranquilli e lavorare, non si può pensare troppo a quello sennò ti ammazzi da solo. La paura esiste sempre ma non bisogna pensare troppo, dobbiamo arrivare lucidi a domenica e portare a casa i 3 punti. Si attacca in 11 e si difende in 11. Dobbiamo fare le cose insieme. Pressare alto è meglio ma se non si può non possiamo stare giù. Devi capire i momenti».

DYBALA«Ha fatto tanto, è un campione, non ha bisogno di chiedere miei consigli. Sa bene cosa deve fare, come è giusto che sia. È un giocatore fortissimo, lo vogliono tutte le squadre».

AVVERSARIO«Ibrahimovic. Sappiamo quanto è importante. Gli voglio bene ma spero che domenica farà meno bene. Gol? Importante farli, non importa chi. Abbiamo bisogno dei 3 punti. Speriamo comunque che segni qualcuno della Juve».

RONALDO«Ha fatto tantissimi gol, crea sempre molti pericoli. Sarà importante lui come saremo importanti tutti, anche quelli che non giocano. Dobbiamo far tutti energia e trasmetterla ai compagni. Aiuteremo in campo. Cristiano è importante ma si vince tutti insieme».