Kulusevski, la rivelazione dell’ex tecnico: «In una partita contro la Juve a 13 anni…»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Kulusevski: la rivelazione dell’ex tecnico ai tempi del Brommapojkarna, Andreas Engelmark, su una partita contro la Juve a 13 anni

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l’ex tecnico di Dejan Kulusevski al Brommapojkarna, Andreas Engelmark, ha svelato alcuni retroscena del passato dello svedese. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

PARTITA CONTRO LA JUVE«Quella partita fu indimenticabile, come se fosse tutto già scritto. Cominciammo a giocare dal portiere e dopo una serie di passaggi la palla arrivò a Dejan che con un colpo di tacco geniale mandò in rete un compagno. Il pubblico urlava a ogni passaggio: si vede che erano tutti tifosi del Torino…».

ATALANTA «Nel 2014 battemmo prima proprio l’Atalanta 1-0, poi il Genoa e perdemmo in finale con il Toro. Dejan era molto eccitato anche perché prima aveva visitato il club bergamasco. Quando poi lo presero, Glenn Stromberg mi chiamò per chiedermi se questo nostro connazionale fosse una buona scelta per l’Atalanta. ‘Scelta perfetta’, gli dissi, e ho avuto ragione».

CARATTERISTICHE – «Il primo giorno era solo dribbling, dribbling, dribbling. Perdeva palla e non tornava indietro. Lo presi di lato e gli dissi: ora difendi! Capì subito, poi col tempo ha maturato le caratteristiche che lo rendono unico e che in questi sei mesi a Parma può ancora migliorare. Gli piace combinare sulla trequarti e puntare gli avversari. Dell’attuale rosa juventina somiglia a Bernardeschi, ma è più “diretto”: ha la porta in testa».

POSIZIONE – «Da voi ho imparato una parola: trequartista! Nel tridente meglio che parta da destra, ama accentrarsi: in quel movimento ricorda Robben, anche se il suo preferito è Hazard».

Condividi