LAVAGNA TATTICA – La passività senza palla della Juve è un problema

pjanic juve
© foto www.imagephotoagency.it

La Juve di Sarri continua ad avere enormi problemi senza palla. Il Lione ha impostato con troppa facilità

Come detto da Bonucci e Sarri in conferenza, la passività senza palla mostrata dalla Juve ha caratterizzato il primo tempo di Lione. I bianconeri hanno palesato scarsa intensità, con i padroni di casa che hanno gestito il possesso con troppa facilità. La Juve era blanda nell’aggressione: tante situazioni di palla scoperta e poca reattività quando c’era da scivolare orizzontalmente. Nella slide sopra, per esempio, la Juve aveva – nei secondi prima – provato a recuperare palla sulla propria fascia destra con tanta densità. Basti vedere tutti i giocatori concentrati su quel lato. Il pressing era però stato fatto male, col Lione che esce e serve Aouar, che ha tantissima libertà per cambiare gioco su Dubois.

Inoltre, come si vede anche in quest’altra slide sopra, pure le combinazioni in fascia del Lione hanno seminato il panico. Qui si forma un triangolo a destra, con la Juve sempre in ritardo. Ekambi riesce ad andare al cross aggredendo la profondità alle spalle di Alex Sandro. Insomma, oltre ai problemi tattici (soprattutto nel coprire l’ampiezza), si sta vedendo una “mollezza” inquietante, che impedisce di vedere la Juve che ha in mente Sarri.

Condividi