Lega Pro, il dg dell’Aic Grazioli: «Dobbiamo tutelare i calciatori»

Iscriviti
serie c
© foto www.imagephotoagency.it

Grazioli, dg dell’Aic, ha parlato del possibile taglio di stipendi dei calciatori in Lega Pro: le sue parole

Il direttore generale dell’Assocalciatori Gianni Grazioli è intervenuto sulle pagine del Corriere del Veneto per parlare della situazione dei giocatori della Lega Pro.

«Ci sono più di duemila contratti depositati in Lega Pro, relativi a giocatori e allenatori, ma anche componenti di staff, team manager e segretari, con un reddito annuale lordo inferiore ai 50mila euro. E un buon 25% di questi sono ai minimi federali, che significa oscillare tra i 1.300 e i 1.500 euro mensili. Dobbiamo tutelare queste fasce. L’obiettivo di tutti sarebbe la ripresa quando il governo e gli organi sanitari competenti garantiranno la sicurezza e quindi le condizioni per ripartire. Ma è chiaro che dovranno esserci pari condizioni per tutti».

Condividi