Lega Pro, incontro con le 60 società: si lavora sulle misure economiche

Iscriviti
serie c
© foto www.imagephotoagency.it

Si è svolta oggi la riunione della Lega Pro con tutte le le 60 società: i club hanno discusso delle misure economiche

Oggi, la Lega Pro, ha svolto una riunione in videoconferenza con i 60 club della categoria. Come si legge nel comunicato ufficiale, le società hanno chiesto aiuti economici e hanno dato al presidente Ghirelli il mandato di rappresentare alla Figc la situazione della Serie C.

«I Club hanno manifestato la necessità di adottare il prima possibile misure che permettano la sostenibilità economica, a partire dallo svincolo sulle fideiussioni e la possibilità di accedere alla Cassa Integrazione in Deroga. Su quest’ultimo aspetto, in particolare, i Club chiedono al Governo, al Ministro Spadafora e al Ministro Gualtieri la possibilità di prevedere questo intervento nelle prossime misure che saranno varate.
I Presidenti hanno dato al Presidente Ghirelli mandato di rappresentare alla FIGC la specificità della Serie C, una Lega particolarmente in difficoltà in questo momento, soprattutto per quelle squadre che si trovano nelle aree del Paese dove il virus registra una maggiore diffusione. Difficile pensare di tornare a giocare in Città sconvolte, pur avendo in grande cura le ragioni giuridiche. Questi due elementi vanno tenuti insieme».

Il presidente Ghirelli, durante l’assemblea, ha dichiarato: «Ho già rappresentato alla Federazione le necessità e le istanze dei Club. È necessario trovare un punto di equilibrio tra le questioni etiche, le responsabilità collettive e la possibilità per le squadre della Serie C di continuare a spendersi in prima linea per quel calcio che fa bene al Paese. Abbiamo tracciato una linea comune sull’esigenza di riforme basate sul taglio dei costi ai fini della sostenibilità economica. Il rischio è enorme per la C anche in relazione alla continuità aziendale».

 

Condividi