Linus e Savino a RBN: «Pronti a delle rinunce per Champions e Scudetto»

© foto www.imagephotoagency.it

Linus e Nicola Savino, oltre ad essere grandi amici sono colleghi da quasi 30 anni: ecco le loro parole in vista di Juve-Inter

Linus e Nicola Savino sono i mattatori di Radio Deejay. I due conduttori sono intervenuti in un’intervista a Radio Bianconera nel corso di “Terzo Tempo”, in vista di Juve-Inter. Ecco le parole di Linus (juventino) e Savino (interista).

LINUS«Fino alla fase a gironi della Champions la Juventus sembrava diversa rispetto al campionato. Quella vista contro il Lione, invece, è molto preoccupante, assomiglia troppo a quella brutta del campionato. Juve Inter? La viviamo in maniera molto serena, andiamo oltre gli sfottò perchè siamo molto sportivi e non abbiamo mai avuto discussioni sul calcio. E’ chiaro che essere juventino a Milano è dura: gli interisti odiano gli juventini, più che il contrario».

SAVINO «Io ho un tabù, che è Calciopoli: se credi a quello devi credere che le cose siano cambiate e la Juve si merita tutto. Il punto è sperare che paradossalmente la partita si giochi a porte chiuse».

SARRILinus: «Gli direi di ripensare alle scelte che faceva a settembre/ottobre: seguire il percorso di Allegri senza i tanti esperimenti di formazione. Ha voluto dare spazio a Rabiot ma i risultati si sono visti».
Savino: «Consiglio a Conte? Voglio darlo a Sarri: schieri Rabiot»

LINUS SAVINOLinus: «Direi che siamo più Lukaku e Ronaldo, e io sono Lukaku. Noi siamo una bella coppia perchè siamo equilibrati, siamo più assortiti».

RONALDOSavino: «Mi sembrava che facesse reparto da solo e che non guardasse i suoi compagni di squadra, sembrava quasi che dirigesse la squadra».

RINUNCIA PER CHAMPIONS E SCUDETTOLinus: «Farei un fioretto gastronomico, non mangerò un dolce. O se vince la Champions, non vado a correre per un mese».
Savino: «Io sono pronto a rinunciare al vino se l’Inter vince lo Scudetto».